Martedì 18 Dicembre 2018 | 14:23

GDM.TV

i più visti della sezione

Biancheri: l'editoria rischia la fine di Alitalia

ROMA - «La situazione dell'editoria è paragonabile a quella dell'Alitalia di dieci anni fa. O il settore di ristruttura e si trovano le basi anche contrattuali per farlo, altrimenti nel giro di 5-6-7-8-9 anni, senza provvedimenti seri, rischia di finire come altri comparti di interesse pubblico a rischio chiusura». Il presidente della Fieg, Boris Biancheri, ha sintetizzato così lo stato dell'arte del comparto editoriale a margine dell'audizione in commissione Cultura alla Camera, promossa dal presidente Pietro Folena per fare il punto sulla vertenza per il rinnovo del contratto giornalistico alla vigilia della possibile proclamazione di nuovi scioperi.
Davanti alla commissione, Biancheri ha sostanzialmente ribadito che in questo momento non ci sono le condizioni per aprire un confronto tra le parti, perché «una trattativa che è stata interrotta due volte, che presenta alle spalle tredici, e forse tra tre giorni, sedici giorni di sciopero, se ci si siede al tavolo bisogna avere la certezza che si concluda. Se non si conclude si rischia che salta l'idea di un contratto nazionale, cosa che assolutamente dobbiamo cercare di evitare. E' successo in altri Paesi come la Germania».

Tornando al parallelo con Alitalia, Biancheri ha paragonato gli effetti della concorrenza delle compagnie low cost a quelli di Internet e della free press: «Negli ultimi anni - ha detto - una mano al settore l'hanno data i prodotti collaterali, che però quest'anno hanno conosciuto una caduta verticale». Nel frattempo, comunque, «gli editori applicano il contratto passato: gli scatti fanno sì che la retribuzione media sia cresciuta in un anno, prendendo la cifra più bassa, del 2.9%, cioè lo 0.9% in più rispetto all'inflazione».
In ogni caso, comunque, ha sottolineato il presidente degli editori, «si è creata oggi in commissione Cultura un'occasione di dialogo fruttuoso». Pur restando fermo il no al tavolo delle trattative, «pensiamo a possibili iniziative di contatto», ha concluso, senza aggiungere altri dettagli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto