Sabato 16 Gennaio 2021 | 09:33

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'annuncio
Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

 
PotenzaL'emergenza
Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 
Leccetragedia evitata
Porto Selvaggio, donna resta bloccata sulla scogliera: salvata dai vigili del fuoco

Porto Selvaggio, donna resta bloccata sulla scogliera: salvata dai vigili del fuoco

 
TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

L'appello di mons. Ruppi: «facciamo il presepio ovunque»

LECCE - «In ogni casa e possibilmente anche nelle aule scolastiche, nelle piazze, ovunque, facciamo il presepio, povero, semplice, ma facciamolo». Lo chiede l'arcivescovo di Lecce, mons. Cosmo Francesco Ruppi, presidente della Conferenza episcopale pugliese.
«Gesù non è nato sotto un albero, ma in una grotta, alla periferia di Betlemme - afferma Ruppi - ed è nato nella più assoluta povertà, come tanti milioni e milioni di bambini. Il presepio, con Gesù Bambino, la Madonna, San Giuseppe, le pecorelle e i pastori, non è solo una scena commovente, ma l'inizio della storia cristiana ed è anche il segno di una religiosità antica, profonda, che commuoveva Francesco d'Assisi e commuove anche gli uomini del terzo millennio».
«Fare il presepio - conclude l'arcivescovo di Lecce - non è solo un atto di religiosità, ma anche un invito alla bontà, perché accanto al presepio non solo si trovano i doni per i bambini, ma anche i doni per i poveri. Il presepio in tutte le case!».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400