Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 19:31

GDM.TV

Beni artistici di Puglia, beni da difendere. Le tappe di Salvalarte

Andria - Castel del MonteROMA - L'Italia viene definita il giardino del mondo per i suoi eccezionali paesaggi e l'immenso patrimonio artistico e culturale diffuso capillarmente su tutto il territorio. Questa ricchezza di arte e cultura è uno dei nostri principali fattori d'identità nazionale, e rappresenta anche un valore inestimabile per promuovere uno sviluppo sociale ed economico forte e pulito. Partendo da questa convinzione, da più di dieci anni, la Legambiente con la campagna itinerante Salvalarte, giunta all'undicesima edizione, è impegnata per diffondere la conoscenza dei nostri beni artistici, denunciarne il degrado, monitorare lo stato di conservazione, fornire indicazioni utili per il loro recupero e la loro fruizione. L'iniziativa è stata presentata stamani presso la Presidenza della regione Puglia. «Spesso la scarsa manutenzione, gli atti vandalici, la cementificazione selvaggia del territorio -ha dichiarato Francesco Tarantini, presidente regionale della Legambiente Puglia- hanno distrutto o danneggiato gravemente segni importanti della storia e dell'identità italiane. Salvalarte è una buona occasione per imparare a voler bene all'Italia e lanciare la sfida per trasformare il nostro patrimonio artistico da pesante eredità del passato a investimento per il futuro. La proposta dell'Assessore Lomelo di proporre una legge regionale sui parchi archeologici è una risposta positiva a questa sfida». Durante le precedenti edizioni di Salvalarte sono stati presi in considerazione circa 850 monumenti in tutta Italia, famosi e meno famosi, in città del nord e del sud. Moltissime sono state le iniziative di sensibilizzazione e gli itinerari storico-artistici proposti per far conoscere al grande pubblico i tesori d'arte nascosti.

Quest'anno Salvalarte è realizzata con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio ed in Puglia con il contributo del C.I.A.R.T (Centro Italiano Arte Restauro Tecnologico). La tappa pugliese di Salvalarte si svolgerà a Canosa di Puglia, ma anche in altri comuni, dove si terranno incontri, dibattiti, visite guidate e inoltre sarà esposta la mostra itinerante rivolta alla scuole dal titolo «I nemici dell'arte» inerente gli effetti dell'inquinamento sulle opere d'arte. «Canosa di Puglia -continua Tarantini- è una città fra le più importanti della Puglia antica, il cui territorio è un museo a cielo aperto in continua evoluzione che affascina studiosi, storici e turisti. Da qui l'impegno della Legambiente Puglia e del Ciart con la campagna Salvalarte a valorizzare i numerosi siti archeologici di Canosa ed in particolare quello della Basilica di Santa Sofia attraverso la pulitura, con la tecnologia laser, di alcuni reperti in metallo. La sfida - conclude Tarantini - è di avvicinare cittadini e appassionati, ma anche ragazzi e scuole, ai beni culturali, dare una nuova occasione di comprensione del territorio e delle sue testimonianze storiche, nella convinzione che imparando a conoscere il patrimonio artistico si può imparare anche a rispettarlo e valorizzarlo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive