Giovedì 21 Gennaio 2021 | 00:32

Il Biancorosso

Serie C
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

 

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 
Bariemergenza coronavirus
Bitonto, focolaio Covid in cento anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

Bitonto, focolaio Covid in centro anziani: positivi 3 educatori e una decina di ospiti

 
FoggiaControlli dei CC
Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

Foggia, a spasso con la cocaina nell'auto: arrestato 34enne incensurato

 
LecceL'ente fallito
Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

 
Batsanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
Potenzala richiesta
Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

Fca fa spazio a Stellantis, Confindustria Basilicata: «Stabilimento Melfi sia centrale»

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Inchiesta Potenza - Il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, dispone accertamenti sulla possibilità di violazione del segreto istruttorio. Procura di Potenza: ampia collaborazione agli ispettori ministeriali

ROMA - Il ministro della Giustizia, Clemente Mastella, ha disposto accertamenti sulla concreta possibilità che una grave violazione del segreto istruttorio sia all'origine della reiterata pubblicazione di articoli di stampa in cui si fa esplicito riferimento non solo al contenuto di atti ma anche alle specifiche attività investigative nel procedimento penale che sarebbe pendente presso la Procura di Potenza e che riguarderebbe anche persone del mondo dello spettacolo. Il Guardasigilli ha, quindi, delegato il capo dell'Ispettorato del ministero di verificare se vi siano state o meno condotte negligenti da parte del personale dell'Amministrazione della Giustizia che abbiano favorito, in modo del tutto indebito e in violazione delle norme sulla privacy, la propalazione di tali notizie. Il ministro, chiede inoltre, al Parlamento di approvare nel più breve tempo possibile il disegno di legge sulle intercettazioni, in modo da porre fine ad una prassi grave e lesiva dei diritti fondamentali della persona che contrasta con qualsiasi valore costituzionalmente corretto e che nulla ha a che fare con lo strumento investigativo delle intercettazioni utilizzato a fini di giustizia.
Pronta la replica dalla Procura di Potenza che garantisce darà «la più ampia collaborazione» agli ispettori del Ministero della Giustizia incaricati di verificare, nell'ambito della cosiddetta «inchiesta vip», eventuali violazioni del segreto istruttorio. Lo ha detto, il Procuratore della Repubblica, Giuseppe Galante.
«La procura di Potenza - ha spiegato - offrirà, come al solito, tutte le spiegazioni che verranno richieste dal Ministero, essendo essa stessa interessata a conoscere i responsabili di eventuali violazioni del segreto istruttorio che danneggiano, soprattutto, le attività investigativa in svolgimento».
«Posso, peraltro, già da ora e nella maniera più tassativa - ha concluso il procuratore Galante - escludere che vi siano state responsabilità del mio ufficio in ordine alla illecita diffusione di notizie dell'inchiesta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400