Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 16:11

GDM.TV

Puglia in ripresa, ora puntare su turismo e infrastrutture

E' la sintesi che l'Eurispes Puglia fa della regione nel rapporto presentato a Bari alla presenza di Gian Maria Fara e Mario Lo Presti, rispettivamente presidente nazionale e regionale dell'istituto di ricerca
BARI - Nel 2006 l'economia pugliese e' in ripresa, dopo la frenata del 2005, ma è indispensabile puntare sul turismo e le infrastrutture: è questa la fotografia che l'Eurispes Puglia fa della regione nel rapporto presentato oggi a Bari alla presenza di Gian Maria Fara e Mario Lo Presti, rispettivamente presidente nazionale e regionale dello stesso istituto di ricerca. "Cinque istantanee sulla Puglia" le ha definite l'Eurispes, indicando altrettante immagini, tra luci e ombre, dello stato di salute della regione. La presentazione del rapporto ha coinciso con l'inaugurazione della nuova sede dell'istituto a Bari.
* ECONOMIA, RICERCA E SVILUPPO. E' 'l'istantaneà che occupa maggiore spazio nell'analisi Eurispes, che accorpa due settori connessi tra loro. Dal 2000 al 2004 il Pil della Puglia è cresciuto del 3,5%, con un tasso medio annuo dello 0,7%. Nel 2005 il Pil regionale è sceso del 2,1% ma per il 2006 è prevista una crescita dell'1,7%. Il Pil pro-capite nel 2005 è stato pari a 15.520 euro, corrispondente al 66,8% di quello italiano.
La Puglia è indietro, solo 17/a in Italia, nella spesa per la ricerca e lo sviluppo, pur essendo al quinto posto per livello di crescita economica e al quarto per dinamicità di sviluppo. Una delle principali fonti di sviluppo economico della Puglia, secondo l'Eurispes, è la viabilità turistico- commerciale. Il porto di Bari è il principale dell'Adriatico: nel 2005 ha movimentato 1,5 milioni di passeggeri, 300.000 dei quali crocieristi. E anche l'aeroporto è in crescita: nel 2004 ha raggiunto la soglia degli 1,8 milioni di passeggeri, la previsione per il 2006 è di due milioni. Nell'interscambio commerciale la Puglia, con l'import aumentato del 31,8%, ha avuto la migliore performance in Italia. Anche l'export nel 2004 è cresciuto del 13,4% contro il 6,1% del dato nazionale.
In espansione è anche l'agricoltura, che ha il suo "gioiello" nella produzione di olio d'oliva pari al 44% di quella nazionale e al 12% di quella mondiale. Nella classifica nazionale la Puglia è al settimo posto, insieme alla Calabria, con dieci produzioni tipiche, 9 Dop (Denominazione di origine protetta) e una Igp (Indicazione geografica protetta).
* IMPRESE E OCCUPAZIONE. Cresce l'imprenditoria al femminile ma anche il lavoro nero. Dal 1999 la Puglia è tra le regioni a più basso tasso di natalità di imprese: nel 2003 ne sono state registrate 277.000. A reggere il peso maggiore sono le imprese del commercio (35,4%) seguite dalle attività immobiliari (15,9%) e manifatturiere (12,3%). Tra il 2003 e il 2005 la Puglia registra un saldo attivo tra nascite di nuove imprese e cessazioni. Vi concorrono in maniera corposa le imprese "rosa", diventate nel 2005 un milione e 800.000, con una crescita dell'1,8% rispetto al 2004.
Brutte notizie invece sul fronte occupazionale. Nel 2004 il numero dei disoccupati è cresciuto del 3,35, il tasso di disoccupazione giovanile è pari al 35,4% contro il 23,5% dell'Italia e il 37,6% del Mezzogiorno. Ma soprattutto dal '99 è aumentato il lavoro irregolare, raggiungendo nel 2002 il 21,1%. Nel 2003 c'è stata una lieve flessione (20,9%), ma resta il grande divario col dato nazionale che è del 13,4%.
* TURISMO. La regione attrae sempre più i vacanzieri. Quelli italiani sono aumentati costantemente dal 2000 al 2005; negli ultimi tre anni è cresciuta del 6% la presenza di stranieri, soprattutto tedeschi, francesi, giapponesi e svizzeri. Ad attrarre di più (dati 2005) è la provincia di Foggia con 4 milioni di presenze, seguita da Lecce con 3 milioni e Bari con un milione e 400.000; campeggi e villaggi turistici sono le strutture non alberghiere preferite. L'Eurispes sottolinea anche il contributo che potrà dare allo sviluppo del turismo la scelta della Regione che ha individuato, attraverso i Por Puglia, cinque progetti integrati divisi per itinerari turistico-culturali: barocco pugliese, normanno-svevo-angioino, habitat rupestre, turismo-cultura-ambiente nel territorio del Salento e parco nazionale del Gargano.
SCUOLA E FORMAZIONE. Nell'anno scolastico 2004-2005 gli studenti pugliesi hanno preferito gli istituti tecnici (35,6% del totale delle iscrizioni), seguiti dai licei classici, scientifici e artistici (32,3%) e da quelli professionali. La più elevata presenza di alunni stranieri (5,9%) si registra nella scuola primaria, mentre la cittadinanza straniera più rappresentata nelle province pugliesi è quella albanese. La provincia di Bari ha inoltre, tra le province pugliesi, il più alto numero di iscritti all'università, collocandosi al sesto posto in Italia. Tutti gli atenei pugliesi, nell'anno accademico 2005-2006, hanno comunque registrato un incremento del numero di matricole.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi Il sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights