Sabato 16 Gennaio 2021 | 20:01

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

Bari calcio, Auteri: «Contro il Bisceglie saremo spietati»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariStoria a lieto fine
Bari, auto per disabili rubata nel parcheggio: dopo il tam tam social i ladri la restituiscono

Bari, auto per disabili rubata nel parcheggio: dopo il tam tam social i ladri la restituiscono

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
TarantoIl caso
Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

Taranto, bimba morta di tumore, la mamma: «Sia fatta giustizia per i nostri figli»

 
LecceIl caso
L'Alpino camminatore in giro per l'Italia fa tappa a Porto Cesareo: «Viaggio per sensibilizzare sulla sclerosi tuberosa»

L'Alpino camminatore in giro per l'Italia fa tappa a Porto Cesareo: «Viaggio per sensibilizzare sulla sclerosi tuberosa»

 
Potenzazona gialla
Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

Basilicata, ordinanza scuole: confermata Dad alle superiori sino al 31 gennaio

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 
Brindisiindagini dei CC
Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

Oria, vendono assicurazione online ma è una truffa: denunciati tre campani

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 

i più letti

Gli eco-reati nel codice penale

ROMA - Contro le Ecomafie «subito i reati ambientali nel codice ambientale. Lo chiediamo da 12 anni». Così il presidente di Legambiente, Roberto Della Seta, commentando l'allarme lanciato dall'Alto commissariato Anticorruzione. «Ora siamo però fiduciosi che si arrivi a una soluzione - ha detto ancora Della Seta - vista la disponibilità espressa dal ministro dell'Ambiente, Pecoraro, in accordo anche con il Ministro della Giustizia, Mastella, per arrivare a definire entro il prossimo giugno una proposta condivisa da tutte le forze politiche, da votare in Parlamento».
Legambiente ricorda quindi che il business della criminalità vale 18 miliardi di euro l'anno. Un giro d'affari di quasi 180 miliardi di euro in poco più di dieci anni e oltre 200 clan criminali coinvolti nell'illegalità ambientale. Il 41% delle infrazioni accertate dal 1994 ad oggi, ricorda Legambiente, si concentra nelle quattro regioni a tradizionale presenza mafiosa: Sicilia, Calabria, Puglia e Campania e testimonia l'interesse delle organizzazioni criminali mafiose nell'illegalità ambientale. I settori più redditizi per i clan sono il ciclo dei rifiuti, del cemento e dell'abusivismo edilizio, vere e proprie occasioni di accumulazione di capitali, di riciclaggio e di controllo capillare del territorio. Fino ad oggi sono 25.967 le infrazioni nel ciclo dei rifiuti accertate dalle forze dell'ordine mentre i sequestri ammontano a 7.613. In questo settore ben il 38% delle illegalità si concentra nelle quattro regioni a tradizionale presenza mafiosa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400