Lunedì 08 Marzo 2021 | 05:10

Il Biancorosso

Serie c
Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

Bari messo ko dal Potenza al San Nicola: 0-2

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24Il virus
Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

Covid, il monito della virologa: «Vaccinati? Potrebbero contagiarsi. 2 casi su 3 da variante inglese»

 
FoggiaIl caso
Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

Covid 19 a Foggia, in 9 sorpresi a giocare a carte: multati

 
LecceLa nomina
Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

Musica, 5 vincitori e menzione speciale per il premio delle Arti a Lecce

 
BatIl caso
Trani, la discarica si trasforma in impianto

Trani, la discarica si trasforma in impianto

 
MateraIl caso
Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

Montescaglioso, le vende cocaina e la intrappola in casa: salvata da una mail inviata ai cc

 
TarantoQuote rosa
Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

Taranto, assunzioni col trucco: in 18 sotto processo

 
PotenzaIl caso
Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

Maratea, scoppia zuffa fra sindaco e assessore: entrambi in ospedale

 
BrindisiLa cerimonia
L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

L’abbraccio Puglia-Albania: «A Brindisi una medaglia per l’accoglienza»

 

i più letti

Una task force a Bari tra punizioni e Polizia fuori dalle scuole

BARI - Punizioni «esemplari» con sospensioni fino a 15 giorni per gli alunni che compiono atti di vandalismo e bullismo, personale in divisa delle Forze di polizia che visiterà occasionalmente gli istituti scolastici, assistenti sociali che incontreranno i ragazzi a rischio, tempi più solleciti per l'esame delle denunce penali inviate al Tribunale per i minorenni, maggiore attenzione ai locali da ballo aperti al mattino che determinano dispersione scolastica, istituzione di una task force (formata da un docente, un appartenente alle forze ordine e uno provveditorato) che si recherà nelle scuole dove è più forte il disagio.
Sono solo alcuni dei provvedimenti proposti durante la riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica che si è riunito stamattina a Bari dopo gli episodi di bullismo e vandalismo verificatisi negli ultimi giorni. Vi hanno partecipato, tra gli altri, il prefetto del capoluogo barese Carlo Schilardi, il questore Francesco Gratteri, i responsabili provinciali delle Forze dell'ordine, esponenti della magistratura minorile e di diverse scuole medie e superiori considerate più a rischio.
Nel corso della riunione è stato anche affrontato il problema dei furti del materiale scolastico e dell'assenza per malattia del personale docente e non docente. Prefetto e questore hanno chiesto alla Provincia di Bari (che fornisce alle scuole il materiale) di marchiare tutto ciò che consegna con la dicitura 'Provincia di Barì; per quanto riguarda le assenze per malattia, la prefettura invierà alle Ausl territoriali una circolare «affinchè - ha detto il prefetto - siano incrementate le visite fiscali, che a volte non vengono neppure fatte».
Tra gli altri provvedimenti proposti vi è l'incremento degli obblighi dei colloqui scolastici con le famiglie, che sono state considerate un po' le «grandi assenti» rispetto alle vicende trattate nell'incontro; è stato chiesto di denunciare ("anche se la firma non è perfettamente leggibile") tutti gli episodi di bullismo, che avvengono soprattutto fuori dalle scuole e hanno per protagonisti ragazzini tra i 12 e i 13 anni. Questi - ha confermato il prefetto - «non sono appartenenti a gruppi familiari riconducibili alla criminalità organizzata, ma a famiglie bene dove le carenze educative si sentono maggiormente».
Sul fronte delle punizioni - ha sottolineato Schilardi - «bisogna agire senza indulgenza sia a livello disciplinare-scolastico sia a livello giudiziario. Sia la magistratura sia i presidi hanno chiesto provvedimenti più duri. Quelli disciplinari non potranno superare i 15 giorni, è stato detto dal provveditore, perchè sono incostituzionali ma di sicuro si possono adottare provvedimenti di più breve durata che incidono sul curriculum scolastico e a livello famigliare»..

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400