Venerdì 15 Gennaio 2021 | 19:26

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Covid news h 24l'iniziativa
Maruggio, saturimetri consegnati a cittadini positivi al Covid

Maruggio, saturimetri consegnati a cittadini positivi al Covid

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
PotenzaDifesa ambiente
No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
FoggiaDalla polizia
Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Le testimonianze: ho visto due vagoni accartocciati. Molti gridavano: «attentato, attentato»

ROMA - «Per fortuna andavamo piano. Io ero a metà del secondo treno. All'improvviso ho sentito un gran botto e tutte le persone si sono ritrovate accartocciate l'una sull'altra. Immediatamente sono andate via tutte le luci del treno». Lo afferma un testimone che questa mattina era a bordo del secondo treno nella linea 'A' della metropolitana di Roma.
«Successivamente - continua il testimone - degli addetti hanno aperto le porte e ci hanno condotto lungo il tunnel verso il marciapiede della fermata 'Vittorio Emanuelè. Abbiamo camminato a fianco dei binari. Il tunnel era illuminato con luci al neon. Lungo il cammino ho visto i due vagoni accartocciati. Fortunatamente non c'erano fiamme, ma solo fumo».

«Molti gridavano attentato attentato»
«Abbiamo visto del fumo, poi si è spenta la luce e molti hanno iniziato a gridare 'attentato attentatò». E' il drammatico racconto di Michele Gatti, 23 anni, che ha riportato una frattura alla rotula della gamba destra. Steso su una barella dell'ospedale San Giovanni ricostruisce l'incidente tra i due treni della metropolitana di Roma avvenuto questa mattina. «Stavo andando al lavoro e mi trovavo nella prima carrozza del convoglio che ha causato l'impatto. Non appena siamo usciti ci siamo resi conto che non si trattava di un attentato perchè non vedevamo delle fiamme.
Ho visto anche un ragazzo con le gambe incastrate nelle lamiere e il fusto completamente fuori che gridava 'aiuto aiuto'. Ma noi che potevamo fare? Avevamo paura che toccandolo potessimo causargli maggiori danni».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400