Mercoledì 20 Gennaio 2021 | 07:43

Il Biancorosso

Biancorossi
Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

Bari, i numeri in grigio: Ternana avanti in tutto

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

LecceIl caso
Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

Mafia, annullata interdittiva a società steward dello stadio di Lecce

 
Covid news h 24Il virus
Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

Coronavirus a Mottola, focolaio in una Rsa: 22 positivi

 
BatLa disgrazia
Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

Andria, addio a Gianna: muore sola in casa a 49 anni il travestito vittima di insulti

 
PotenzaIl virus
Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

Covid 19, focolaio in una Rsa a Brienza, nel Potentino: morti 4 anziani

 
BariIl caso
Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

Sanità, l'accusa di Zullo (FdI): «Da Asl Bari 30mila avvisi di accertamento»

 
Foggiaparto record
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: mamma dimessa

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 
Brindisila denuncia
Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

Covid, nel Brindisino 100 vaccinati senza averne diritto: presentata interrogazione a Lopalco

 

i più letti

La banca «del villaggio» e il microcredito

Muhammad YunusLa banca Grameen, la «banca del villaggio», è nata trent'anni fa dall'intuizione di Muhammad Yunus, premiato oggi con il Nobel per la Pace assieme alla sua creatura. L'idea gli è venuta nel 1974 due anni prima quando insieme con un gruppo di allievi visitò il villaggio poverissimo di Jobra, durante la terribile carestia che aveva colpito il Bangladesh. Lì incontrò una donna che gli raccontò la sua storia.
Da piccola imprenditrice, aveva iniziato a intrecciare stuoie di bambù chiedendo in prestito 15 pence al tasso del 10 per cento la settimana per comperare il materiale. Dopo avere venduto le stuoie e ripagato il debito, le restava un guadagno di appena un pence. Se avesse avuto i soldi a un tasso più favorevole, pensò Yunus, il suo margine sarebbe stato ben più alto.
Sulla base di quell'incontro il professore cominciò l'esperimento del microcredito, piccole somme di denaro concesse a chi avviava un'attività. Prestò l'equivalente di 27 dollari ad alcuni abitanti del villaggio per sottrarli agli strozzini.
Il professore, allora responsabile del programma di Economia rurale all'università di Chittagong, sua città natale nel Bengala Orientale, iniziò nel 1976 uno studio di fattibilità per la realizzazione di un sistema creditizio basato sulle necessità dei poveri nelle campagne.
L'idea del microcredito fu portata anche in villaggi vicini e, con il sostegno della Banca centrale del paese, sperimentata anche nel distretto di Tangail a nord della capitale Dacca.
Visto il successo, molti distretti percorsero la stessa strada.

Formalmente la Grameen Bank è nata nell'ottobre del 1983, istituita da un decreto legge goverbnativo. Oggi è di proprietà dei suoi stessi clienti: i debitori detengono il 90 per cento delle azioni. Il resto è in mano allo Stato.

Secondo dati aggiornati ad agosto 2006, la banca Grameen ha 6,6 milioni di clienti, il 97 per cento dei quali donne. Ha 2.226 filiali, con 18.795 14mila dipendenti, e serve praticamente tutti i 71.371 villaggi del paese. Dalla sua fondazione, la banca ha concesso prestiti per 5,72 miliardi di dollari, 5,07 dei quali ripagati per un tasso del 98,85 per cento.
Il prestito medio è di 309 dollari. Il più alto mai concesso è stato di quasi 20mila dollari, serviti al marito di una delle socie della banca per acquistare un camion.
Dal 1995 la Grameen non riceve più contributi da donatori.
La banca si finanzia con i depositi dei suoi azionisti, gli stessi beneficiari dei prestiti. I depositi rappresentano il 123 per cento dei prestiti. La Grameen è sempre stata in attivo, con l'eccezione degli anni 1983, 2001 e 1992.
I prestiti concessi sono di quattro tipi. Al tasso del 20 per cento per chi ha un'attività produttiva, dell'8 per cento per finalità abitative, del 5 per cento per gli studenti e senza interessi per i mendicanti. Non si richiedono garanzie patrimoniali, ma personali, poco più di una promessa.
Negli anni la Grameen si è estesa è diventata una specie di holding cui fanno capo diciassette istituzioni nei campi delle comunicazioni, dell'informatica, dell'abbigliamento, dell'istruzione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400