Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 12:30

GDM.TV

Le accuse per Hakan Ekinci sono sequestro di persona e dirottamento

BRINDISI - Hakan Ekinci, il responsabile del dirottamento del Boeing 737 della Turkish Airlines a Brindisi, è accusato di dirottamento, sequestro di persona, attentato alla sicurezza dei trasporti e tutte le fatti specie che possono entrare in queste ipotesi di reato. Lo ha confermato l'avv. Rita Cavaliere, difensore d'ufficio del cittadino turco, per il quale non c'è stata ancora l'udienza di convalida dell'arresto. Il riserbo sulla vicenda è strettissimo, ma si è appreso che Hakan Ekinci aveva dato un promemoria al comandante del Boeing 737 della «Turkish Airlines» in cui affermava di dirottare l'aereo allo scopo di dare una lettera al Pontefice. «Stamane alle 5 Ekinci è stato interrogato tramite un interprete alla presenza del pubblico ministero Pasquale Sansonetti e Milto De Nozza - ha detto l'avv.Cavaliere - ma, ovviamente, non è possibile dire nulla a riguardo».

IL PIRATA CONDANNATO IN TURCHIA PER BANCAROTTA
Non è solo un disertore renitente alla leva Hakan Ekinci, il dirottatore dell'aereo turco arrestato ieri a Brindisi dalla polizia italiana, ma è stato condannato anche per tre casi di bancarotta fraudolenta e per un caso di falsificazione di documenti. Lo afferma il ministero della Giustizia turco che ha diffuso la fedina penale dello stesso Ekinci.
Egli è anche come già si sapeva accusato di diserzione dato che «mentre prestava servizio militare ad Istanbul, era scappato in Albania, dove aveva chiesto asilo politico».
Secondo i registri - citati dallo stesso ministero, Ekinci «è uscito dalla Turchia il 6 maggio 2006 per andare in Albania ed è un disertore dal 1 settembre 2006».
«Dopo che è stata respinta la sua richiesta di asilo in Albania si è rivolto all'ambasciata turca di Tirana, dove aveva ottenuto il documento di viaggio per ritornare in Turchia» - conclude il ministero della giustizia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi Il sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights