Venerdì 18 Gennaio 2019 | 16:52

i più visti della sezione

Israeliani ansiosi: più della metà teme per l'esistenza stessa dello stato ebraico

TEL AVIV - Nella giornata del digiuno del Kippur, in cui gli ebrei sono soliti fare un bilancio della loro esistenza, la maggior parte degli israeliani temono che la esistenza stessa dello stato di Israele sia in pericolo. Due terzi ritengono comunque che malgrado tutto, Israele sia ancora il posto migliore per loro al mondo. Lo ha rilevato un sondaggio di opinione condotto dal quotidiano Maariv.
In risposta alla domanda: «Temi forse per la esistenza stessa dello stato di Israele ?», il 54 % hanno risposto affermativamente, e il 45 % negativamente.
«In quale Paese preferiresti vivere ?», è stato chiesto ancora. Israele è al primo posto, con il 63 % dei voti; seguono gli Usa (9), Australia-Nuova Zelanda (6), Svizzera (5) e Canada (3).
Due israeliani su tre temono che Israele possa essere colto di sorpresa da un attacco militare così come avvenne nel giorno del Kippur del 1973, da parte di Egitto e Siria. Ma adesso il paese più temuto è l'Iran: il 54 % lo indicano come il 'Nemico n.1', seguito dai palestinesi (8), Hezbollah (7) e Siria (7).
Sulla scia di questo senso di ansietà - seguito al conflitto con gli Hezbollah e alla sensazione che presto il Libano tornerà a rappresentare una minaccia immediata per la Galilea - il quotidiano Yediot Ahronot pubblica oggi una lunga inchiesta sulla capacità di Tel Aviv di assorbire, o meno, un attacco di razzi Shihab iraniani. Questo scenario, spiega il giornale, potrebbe diventare reale già nei prossimi mesi se il presidente George Bush decidesse di attaccare l'Iran per bloccare i suoi progetti nucleari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Cittanova - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

 
Video capo polizia

Video capo polizia

 
Barletta, i pusher in contatto anche con trafficanti spagnoli

Barletta, i pusher in contatto anche con trafficanti spagnoli

 
Malika Ayane incanta il TeatroTeam, tra note eleganti e danza aerea

Malika Ayane incanta il TeatroTeam, tra note eleganti e danza aerea

 
La Brigata Pinerolo e la missione in Iraqun consuntivo dell'impegno fuori area

La Brigata Pinerolo e la missione in Iraq
un consuntivo dell'impegno fuori area

 
Con "ToroTen" si corre per beneficenzaBarletta, il 27 gennaio la gara più cool

Con "ToroTen" si corre per beneficenza
Barletta, il 27 gennaio la gara più cool

 
Gestivano prostitute dal carcere in Francia: vicino alla banda anche sacerdote

Gestivano prostitute da carcere in Francia: vicino a banda anche un prete

 
Neglia e Floriano firmano la rimontaecco le immagini dei gol del Bari

Neglia e Floriano firmano la rimonta
ecco le immagini dei gol del Bari