Giovedì 13 Dicembre 2018 | 15:03

GDM.TV

Immigrazione clandestina - «Il Centro di prima accoglienza di Bari è una struttura molto insoddisfacente»

Immigrazione - Staffan De Mistura BARI - Il centro di prima accoglienza di Bari «è una struttura molto, molto, insoddisfacente, non a norma ed incapace di sostenere qualunque tipo di verifica sulle roulotte del 1980-1982 ormai inutilizzabili». Lo ha detto il presidente della Commissione di verifica dei Centri di permanenza temporanei (Cpt) e Centri di prima accoglienza (Cpa), Staffan De Mistura, dopo la visita di oggi nei Cpt e Cpa di Bari. La struttura del Cpt, invece, completata e aperta da pochi mesi è «moderna»: vi si constata che - ha detto De Mistura - è stata data grande importanza alla realizzazione delle opere ed all'organizzazione».
La commissione è stata istituita dal ministro dell'Interno Giuliano Amato, perché verifichi le condizioni dei centri esistenti (Cpa e Cpt) per gli immigrati clandestini.
Il Cpa di Bari è una roulottopoli nata negli anni Novanta per fronteggiare le emergenze degli arrivi in massa dall'Albania, prima nel '91 e poi nel '97: fu creata allineando vecchie roulottes sulla pista in disuso dell'aeroporto militare di Bari Palese. Negli anni ha avuto vari adeguamenti soprattutto per evitare a immigrati e volontari condizioni di profondo disagio causate dall'assoluta mancanza di ombra nell'area.
Il Cpa barese fu poi riutilizzato nel '99 quando la guerra in Kosovo favorì un nuovo esodo dai Balcani. Negli ultimi anni sembrava non dovesse essere più utilizzato ma è stato di recente ristrutturato e rimesso in funzione per gli arrivi in massa di clandestini in Sicilia.
Per De Mistura, è necessario per il Cpa barese «un segnale di cambiamento radicale: ci auguriamo che nel 2007 non ci sia più questa situazione strutturale». Il presidente della commissione ha anche sottolineato che «c'è una questione di ambiguità sullo status giuridico del Cpa che va chiarito e c'è la questione dell'accesso su cui la Commissione ha una proposta operativa basata sulla convenzione con la Croce Rossa Italiana: vorremmo che operatori umanitari, con il coordinamento del Comune di Bari, fornissero nella struttura l'orientamento legale».

Nel Cpa ci sono attualmente 371 persone su 600 posti disponibili.
Nella struttura del Cpt sono ospitate 42 persone su 196 posti.

L'apertura del Cpt a Bari - avvenuta all'inizio dell'anno - è stata duramente osteggiata dall'amministrazione comunale e da gruppi di cittadini. Più volte si è schierato contro di esso, sostenendo la necessità di chiudere tutti i Cpt in Italia, il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola.
«Non ci risulta esistere l'orientamento legale nel Cpt - ha detto De Mistura - ed è questo un aspetto che andrebbe risolto subito. C'è, invece, un buon coordinamento strutturale tra l'Ausl ed i medici presenti nella struttura».

Inoltre «Bari è stato l'unico posto in cui abbiamo sentito un'identità totale tra la società civile, il Comune, la Provincia e la Regione sulla necessità di superare la situazione dei Cpt per motivi costituzionali» ha aggiunto De Mistura.
«La Commissione prende atto della volontà manifestatale ma - ha detto De Mistura - ora non può esprimersi. Il rapporto sarà pronto a dicembre ed allora esprimeremo le nostre conclusioni e raccomandazioni». «Abbiamo notato - ha continuato il presidente della Commissione - un'attenzione particolare da parte di chi s'impegna a gestire le attività ed a nome della Commissione ringrazio il Prefetto di Bari e tutte le autorità che sono state totalmente trasparenti e ci hanno facilitato il lavoro, rendendoci possibile visitare qualsiasi luogo volessimo vedere».
Al termine dell'incontro con la stampa la Commissione è tornata a visitare il Cpt di Bari dove è rimasta a pranzo mangiando - è stato reso noto - quello che viene fornito alle persone lì trattenute: hanno avuto così anche l'occasione di parlare con loro durante il pranzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori