Lunedì 18 Gennaio 2021 | 14:40

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
Potenzaa Castelsaraceno
Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

Bloccati su una parete del Monte Alpi, nel Potentino: salvati due alpinisti

 
BariIl caso
Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

Bari, trova a terra portafoglio con 500 euro e lo consegna alla polizia: restituito

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
MateraL'annuncio
Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

Asm di Matera: dal 18 gennaio riapre il Cup di via Matteotti

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Il precedente a Milano nel '94 con 7 morti

MILANO - La tragedia di via Lomellina ha più di un precedente a Milano, tra i quali uno ben più grave, e con alcune analogie. Il fatto risale a 12 anni fa, ma è ancora ben impresso nella memoria di molti milanesi, e in particolare degli abitanti della zona di viale Monza.
Il 30 settembre 1994, alle 10 del mattino, in piena ora di traffico nella grande arteria che collega Milano con sesto San Giovanni, una palazzina di 4 piani all'angolo tra viale Monza e via Boiardo fu sventrata e crollò per una tremenda esplosione provocata dal gas metano. Il bilancio fu di 7 morti e 13 feriti, in uno scenario di distruzione impressionante, pari a quello di un bombardamento.
La tragedia suscitò forti polemiche sulla sicurezza della distribuzione del metano in città. Gli accertamenti portarono alla conclusione che lo scoppio era avvenuto per la saturazione di gas nell'appartamento abitato da una donna, morta nell'esplosione, e che la fuga era avvenuta per la manomissione (incidentale o volontaria) del bocchettone di collegamento. Un'ipotesi avanzata, ma fu impossibile provarla, fu che la donna avesse staccato il tubo del gas per suicidarsi, provocando così il disastro. In sede penale non furono ravvisate responsabilità, mentre nel 2000 il tribunale civile dichiarò la «concorrente responsabilità» dell'Azienda Energetica Municipale e dei proprietari dell'appartamento al quinto piano dello stabile, e stabilì un risarcimento di 4 miliardi di lire per i parenti delle vittime.
Nel 1993 sempre a Milano, in via Console Marcello, un uomo tentò il suIcidio con il gas di una bombola, provocando uno scoppio e un crollo che causarono tre vittime, oltre a quattro feriti tra i quali il mancato suicida.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400