Venerdì 14 Dicembre 2018 | 07:06

GDM.TV

Napolitano: rimossa la «questione meridionale»

BARI - Giorgio Napolitano in visita alla Fiera di Bari rivendica le sue radici politiche meridionali e meridionalistiche e ricorda che il problema del «superamento dello storico divario e del dualismo di sviluppo tra nord e sud è sempre vivo e inderogabile», nonostante un fenomeno di rimozione della questione meridionale che assomiglia ad una «fuga dalle responsabilità».
Perchè, sottolinea il capo dello Stato citando il «rapporto Svimez 2006», siamo addirittura di fronte ad un «recente regresso del Mezzogiorno». E' un dato di fatto, dice, che le ricette dell'ultimo decennio non hanno prodotto risultati «durevoli» e questo induce a forme di scetticismo rinunciatario, a liquidare tutto l'impegno meridionalistico a cominciare dagli anni Cinquanta. Invece, dice Napolitano, le cose vanno guardate con attenzione e facendo i conti «con un contesto radicalmente nuovo», preparandosi a fronteggiare «esigenze di ulteriore e più profondo cambiamento, a comprendere che la sfida è quella della competizione globale e richiede all'Italia di valorizzare tutte le energie e le potenzialità di cui l'Italia dispone, dal nord al sud, facendo convergere tutti gli sforzi, senza cedere a contrapposizioni fuorvianti».

CONTRAPPOSIZIONI NORD-SUD E' FUORVIANTE OCCORRE UNA VISIONE POLITICA NAZIONALE COMPLESSIVA
Lo dice senza vecchi termini, da vecchio e convinto meridionalista militante, il presidente della Repubblica: non si può contrapporre il nord al sud. Quando bisogna fronteggiare come Paese la competizione globale.
«Non ha senso - dice il capo dello Stato - rimuovere i problemi di un nuovo sviluppo del Mezzogiorno, non ha senso cancellare la 'questione meridionalè come vecchia retorica e coltivare la nuova retorica della 'questione settentrionalè. Deve essere parte della stessa visione e linea di politica nazionale dare risposte a esigenze reali di intervento pubblico a sostegno della crescita e della competitività delle aree più sviluppate e dinamiche del nord del Paese e di valorizzare le risorse potenziali del Mezzogiorno». Naturalmente, sottolinea le «scelte concerete possono venire solo dal governo e dal parlamento, in un rapporto aperto e intenso con il sistema delle autonomie e con le parti sociali e in una seconda dialettica tra maggioranza e opposizione». Intanto c'è già un documento che viene da questi soggetti e che Napolitano cita e indica come un «importante contributo» in esso, si tracciano come linee direttrici quattro indicazioni: fiscalità di vantaggio per il Mezzogiorno; nuovo sistema di trasporti e infrastrutture; sistemi urbani come motori per lo sviluppo; andare verso la società della conoscenza. Queste richieste, conclude Napolitano, «presentano un evidente interesse nazionale e non occorre sottolinearne la valenza sociale e le ricadute sociali. Il documento citato raccoglie le proposte dei presidenti delle Regioni meridionali, del presidente della Confindustria e dei segretari generali delle maggiori confederazioni sindacali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO