Venerdì 15 Gennaio 2021 | 18:35

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Baril'ordinanza
Bitritto, oltre al Covid anche rischio crollo: scuola elementare chiusa fino al 31 gennaio

Bitritto, scuola elementare a rischio crollo: chiusa fino al 31 gennaio

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
PotenzaDifesa ambiente
No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
TarantoL'operazione
Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
FoggiaDalla polizia
Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Due tracce per un motivo che è ancora mistero

CAGNANO VARANO (FOGGIA) - Una Bibbia lasciata in cucina e sulle cui pagine aveva scritto alcune frasi farneticanti, e un biglietto abbandonato sul pianerottolo di casa in cui aveva scritto che era stanco di vivere e di volere farla finita. Sono queste le uniche tracce lasciate da Filippo Fini, commerciante di scarpe di 39 anni, da qualche anno alle prese con problemi di droga, prima di uccidere a colpi di matterello i genitori - il padre, Giuseppe, pensionato di 67 anni, e la madre, Domenica Coccia, casalinga di 58 anni - per poi suicidarsi tagliandosi le vene e impiccandosi in soffitta. La tragedia è stata scoperta ieri sera nell'abitazione delle tre vittime, a Cagnano Varano (Foggia).
Due tracce che però, per i carabinieri, non chiariscono ancora i motivi della tragedia, scoperta dalla sorella del commerciante, Grazia, avvocato di 27 anni. L'autopsia sui corpi del commerciante e dei suoi genitori sarà eseguita entro domani su disposizione del sostituto procuratore di Lucera Claudio Rastrelli, che dirige le indagini, e dovrà chiarire innanzitutto l'ora e il giorno della morte dei genitori del commerciante. Una delle ipotesi al vaglio degli investigatori, infatti, è che Giuseppe Fini e Domenica Coccia possano essere stati uccisi molte ore prima della scoperta dei loro cadaveri.
«In paese la famiglia era conosciuta e stimata - ha affermato il tenente colonnello dei carabinieri Domenico Punzi, che conduce le indagini - brave persone che non hanno mai creato problemi. Lo stesso omicida, pur avendo i suoi problemi con la droga, non aveva precedenti penali ed era considerato un uomo tranquillo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400