Giovedì 13 Dicembre 2018 | 11:25

GDM.TV

Un nuovo naufragio provoca altri morti

ROMA - Un altro naufragio di una barca di clandestini si è verificato a circa 60 miglia da Lampedusa ed ha provocato almeno una ventina di dispersi. Secondo le prime informazioni si è rovesciato un barcone e due persone che erano a bordo sono state recuperate dal peschereccio 'Cleos'.
Sul posto si è diretta la Cp 209 della Guardia costiera che era impegnata nelle ricerche dei dispersi del naufragio della notte tra venerdì e sabato e che è riuscita a trarre in salvo dieci occupanti del natante rovesciato. Sull'imbarcazione, un gommone, secondo quanto appreso, si trovavano complessivamente una trentina di persone.
Nello specchio di mare sono adesso in corso le ricerche dei dispersi, che sarebbero quindi una ventina, da parte di due motovedette e di un elicottero della Guardia costiera.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»