Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 15:47

GDM.TV

L'Onu definisce le regole d'ingaggio: «dure ma non aggressive»

NEW YORK - La Nazioni Unite hanno messo a punto regole di ingaggio «dure, ma non aggressive» per la forza che sarà dispiegata nel sud del Libano. Il Palazzo di vetro ha anche chiesto un impegno urgente in termini di truppe da parte della comunità internazionale.
Sono 49 i Paesi coinvolti nei negoziati presieduti dal vice-segretario generale Mark Malloch Brown, secondo il quale «le regole di ingaggio prevedono l'uso della forza per impedire che l'area in cui sarà dispiegata l'Unifil venga utilizzata per attività ostili».
Quella messa in campo dalle Nazioni Unite, ha aggiunto, «sarà un contingente forte, consistente, ben equipaggiato e autorizzato ad adottare tutte le misure necessarie per adempiere ai compiti che gli sono stati assegnati: sostenere l'esercito libanese nello sforzo umanitario e impedire la ripresa delle ostilità. Una forza consistente, ma non aggressiva».
Malloch Brown ha chiesto alla comunità internazionale di decidere in fretta sulle forze da mettere a disposizione perchè «ogni momento di ritardo può portare a una ripresa del conflitto».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi Il sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights