Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 05:45

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Israele approva risoluzione Onu

GERUSALEMME - Un portavoce nell'ufficio del premier Ehud Olmert ha confermato che il governo israeliano ha approvato l'accordo di cessazione delle ostilità. Hanno votato a favore tutti i ministri presenti ad eccezione di uno che si è astenuto.

Il governo israeliano, a conclusione di un dibattito di diverse ore, ha dato oggi il suo assenso alla risoluzione del Consiglio di sicurezza dell' Onu n. 1701 sulla fine delle ostilità in Libano e si è impegnato a operare in conformità con questa.
A favore hanno votato 24 ministri, mentre uno, il ministro dei trasporti (ed ex-ministro della difesa e ex capo di stato maggiore Shaul Mofaz) si è astenuto.
Secondo la radio pubblica, nel raccomandare al governo un voto favorevole il premier Ehud Olmert ha detto che la risoluzione dell' Onu è positiva per Israele perchè crea le condizioni necessarie per l' attuazione della risoluzione dell'Onu n. 1559, che prevede il disarmo degli Hezbollah.
L'attuazione della risoluzione 1701, inoltre, secondo Olmert, creerà condizioni più favorevlli per il ritorno dei due soldati prigionieri degli Hezbollah. La cessazione delle ostilita - a quanto rivelato la notte scorsa dal segretario generale dell'Onu Kofi Annan sulla base di contatti con Olmert e con il primo ministro libanese Fuad Siniora - entrerà in vigore domattina alle 8 ora locale (le 7 in Italia).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400