Sabato 15 Dicembre 2018 | 13:32

GDM.TV

Nonostante la risoluzione Onu, nel sud Libano si continua a combattere con anche maggiore intensità

BEIRUT - Da ore sono in corso decine di incursioni aeree su aree a est di Tiro, insieme con cannonate di pezzi di artiglieria, contro i centri di Zebkin, Hinia, El Mansuri, Shaitiya, Jabal al Battom. Lo afferma l' inviato della tv libanese Lbc, in collegamento diretto da Tiro.
L'agenzia di stato libanese Nna dà invece notizia di altri attacchi aerei compiuti poco fa nel nord della Valle della Bekaa, dove un missile sparato contro un pick-up vicino al villaggio di Shaat ha ucciso l' autista ed ha ferito i quattro occupanti di un' auto che viaggiava dietro il primo veicolo. In un altro villaggio della stessa zona un missile è stato sparato contro una motocicletta ed il guidatore è morto. Nei giorni scorsi con volantini lanciati dal cielo era stato reso noto l'ordine di non circolare con qualsiasi veicolo non autorizzato, ma solo nel sud del Libano, a sud del fiume Litani. L'ordine dell' esercito israeliano non riguardava le aree del nord del Libano.
In resoconti di avvenimenti delle prime ore di oggi e fino alle 09:30 circa, la Nna segnala la distruzione di vari carri armati Merkava e bulldozer israeliani da parte dei miliziani Hezbollah «che contrastano l' avanzata dell'esercito nemico». Tre dei carri armati sono stati distrutti mentre i soldati tentavano la conquista di Khiam, nel settore orientale del sud del Libano, ed un altro alla periferia est di Al Qlea. In precedenza un Merkava e due bulldozer erano stati fatti saltare nella zona di Yatar, dove era stato abbattuto ieri sera un elicottero con cinque militari a bordo, dati per dispersi dal governo di Tel Aviv.
Ad Aita El Shaab, secondo un comunicato di Hezbollah, i mujahiddin hanno fatto saltare un bulldozer israeliano che si apprestava a radere al suolo alcune case del villaggio, «ed il nemico è stato costretto a ritirarsi». Un altro bulldozer è stato fatto saltare in circostanze analoghe ad Adaisseh.
Undici feriti vengono segnalati in attacchi aerei contro due ponti di Akkar e Halba, mentre vicino a Baalbeck, nel villaggio di Ali Al Nari sono state attaccate una husseinita (moschea dedicata al genero di Maometto, Hussein) ed alcuni palazzi. Il bilancio è di tre morti e sette feriti.
Infine un gran numero di incursioni aeree è stato compiuto nei dintorni di Nabatiyeh, nel settore centrale, con undici villaggi ripetutamente bombardati.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze