Giovedì 21 Gennaio 2021 | 18:34

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariEmergenza contagi
Bitonto, focolaio Covid a Villa Giovanni XXIII: 110 positivi tra anziani e operatori

Bitonto, focolaio Covid a Villa Giovanni XXIII: 110 positivi tra anziani e operatori

 
Potenzaeconomia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
FoggiaL'accaduto
Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

 
BrindisiL'intervista
Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Il videomaker già pronto a partire

FERRARA - Lo hanno arrestato con le valigie in mano e un gruzzolo di soldi, pronto ad espatriare per l'Ucraina dove avrebbe continuato la sua attività criminale. Sergio Marzola, ferrarese di 40 anni, è stato arrestato dalla squadra mobile di Ferrara che ha eseguito un decreto di fermo emesso dai pm Nicola Proto e Filippo Di Benedetto, che hanno coordinato un'inchiesta che ha coinvolto forze di polizia internazionali.

Marzola, nella sua casa ferrarese, gestiva alcuni siti web, appoggiati su server di paesi stranieri, attraverso i quali vendeva i propri prodotti: filmati pedopornografici realizzati con bambine in paesi stranieri, in Belgio, ma anche nell'Est Europeo. Nella sua casella di posta sono state intercettate 30mila mail e un migliaio di contatti di clienti di tutto il mondo che permetteranno di aprire un'ampia inchiesta.
L'indagine è partita dall'Australia dove la polizia postale ha intercettato un filmato pedopornografico girato in Belgio: due bambine di cui abusava un uomo che chiamavano 'papa». L'uomo in questione, Pascal Taveirne, è stato arrestato in Belgio e, fra gli indizi a suo carico, si scoprono i contatti con Sergio Marzola. Le indagini della squadra mobile ferrarese e della Polizia postale di Bologna hanno poi permesso di accertare le responsabilità dell'uomo per il quale è subito scattato il decreto di fermo. Dopo l'arresto, interrogato dai pm della procura ferrarese, Marzola ha confessato la sua attività di produzione e vendita di filmati pedopornografici.
La polizia gli ha sequestrato centinaia di gigabyte di materiale informatico e 100mila euro, provento della sua attività. Si tratta del primo arresto in Italia di un produttore di filmati pedopornografici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400