Lunedì 25 Gennaio 2021 | 09:45

Il Biancorosso

Serie C
Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

Bari calcio, al San Nicola i biancorossi affondano il Francavilla con un secco 4-1

 

NEWS DALLE PROVINCE

Barialla guida dell'arcidiocesi
Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

Bari, è il giorno di Monsignor Satriano: alle 17 la prima messa in Cattedrale

 
Materanel Materano
Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

Marconia, sorpresa a spacciare cocaina e hashish in casa: arrestata 65enne

 
Covid news h 24Emergenza contagi
Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

Ceglie Messapica, focolaio Covid in un scuola media con 18 positivi: 13 studenti e 5 docenti

 
Foggiala tragedia
San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: due le persone morte

San Severo, carambola tra auto sulla Sp 109: il bilancio è di due morti

 
Leccela polemica
Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

Lecce, melodia tipica salentina usata per canzone che inneggia a malavitosi: «La musica è cosa seria»

 
Batviabilità
Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

Andria, lavori infiniti sulla Sp 231 aumentano disagi e pericoli

 

i più letti

Maltempo - Sos della Coldiretti anche per il Tarantino

ROMA - Il maltempo ha causato danni a macchia di leopardo con la maggioranza delle Regioni italiane che ha annunciato l'avvio delle procedure per la dichiarazione dello stato di calamità nei propri territori. È quanto emerge dal monitoraggio della Coldiretti sugli effetti della perturbazione che sta attraversando l'Italia, dopo il lungo periodo di carenza idrica delle regioni del Nord e «un bilancio nazionale di almeno un miliardo di euro di perdite per l'agricoltura determinate dal mix esplosivo di temporali e siccità che sta caratterizzando l'estate 2006».
La caduta violenta della pioggia ha interessato Regioni già colpite dalla siccità come l'Emilia Romagna dove a Ferrara, dopo quaranta giorni di mancanza di pioggia, trombe d' aria e temporali hanno fatto danni per milioni di euro. Ma anche quelle che erano state risparmiate dalla siccità come la Puglia e il Molise dove si sono verificati tempeste di grandine e nubifragi.
In provincia di Taranto per un nubifragio che ha colpito centinaia di imprenditori sono andati distrutti irrimediabilmente - rileva l'organizzazione agricola - i raccolti di uva da tavola e da vino, le olive, i frutteti e gli ortaggi per un'area di circa quattromila ettari tra i territori di Castellaneta, Palagianello e Palagiano, i danni variano perlopiù tra il 70 ed il 100%.
Nel basso Molise - continua la Coldiretti - si contano perdite per circa sei milioni e mezzo di euro a causa delle grandinate che hanno gravemente colpito 350 ettari di vigneti, 250 ettari coltivati a pomodoro ma anche susine, le olive e le cipolle con la richiesta del riconoscimento dello stato di calamità naturale. L'arrivo di rovesci temporaleschi su terreni secchi per la prolungata siccità fa peraltro aumentare il rischio che si verifichino nuove frane e smottamenti. «Una possibilità - sottolinea l'organizzazione - che interessa tutte le regioni considerato che il 7,1% del territorio nazionale, per un totale di oltre 21.000 chilometri quadrati, è considerato a rischio per frane e alluvioni. Bisogna affrontare lo stato di emergenza, ma occorre anche pensare al futuro con un progetto di salvaguardia ambientale e sviluppo del territorio che - sottolinea la Coldiretti - offre grandi opportunità di crescita competitiva ai sistemi produttivi locali. Un impegno che va accompagnato - conclude la Coldiretti - con il superamento dei ritardi nelle infrastrutture di fronte ai cambiamenti climatici che influenzano in modo sostanziale i cicli delle colture, la gestione delle acque e la sicurezza e lo sviluppo locale di territori».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400