Giovedì 13 Dicembre 2018 | 09:05

GDM.TV

Prodi telefona al premier libanese: ecco le condizioni di Israele

BEIRUT - Il premier libanese Fuad Siniora ha ricevuto una telefonata del presidente del consiglio, Romano Prodi, il quale gli ha riferito le condizioni di Israele per un cessate il fuoco. Lo ha riferito il ministro dell' informazione libanese Ghazi Aridi.
Le condizioni, ha precisato Aridi in una conferenza stampa al termine di una riunione del governo libanese, sono due: il rilascio dei due soldati israeliani catturati mercoledì da Hezbollah e il ritiro dei guerriglieri del movimento sciita a nord del fiume Litani, a circa 40 km. dal confine con Israele.
La telefonata di Romano Prodi al premier libanese Fuad Siniora è avvenuta ieri. Oggi Prodi è a San Pietroburgo in occasione del G8.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive