Lunedì 18 Gennaio 2021 | 15:53

Il Biancorosso

Serie C
Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

Bisceglie-Bari: 0-1, vittoria dei galletti con gol di Antenucci all'87'

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Potenzala protesta
Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

Melfi, area in industriale in tilt per il maltempo: «Tutto fermo per un centimetro di neve»

 
Baril'inaugurazione
Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

Bari, posa prima pietra cantiere sede Cnr nell'ex Manifattura tabacchi

 
MateraControlli della polizia
Pisticci, in auto con con la droga: arrestati due giovani pusher

Pisticci, in auto con la droga: arrestati due giovani pusher

 
BrindisiNel Brindisino
San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

San Pancrazio, nonna Rosa festeggia con la famiglia i 109 anni di vita

 
FoggiaLieto evento
Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

Dal Canada a Foggia per far nascere tre gemellini: parto record al Policlinico Riuniti

 
TarantoI numeri
Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

Covid, a Taranto 5mila casi in un mese: l'escalation è impressionante

 
BatMaltempo
Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate

Primi fiocchi di neve in Puglia: Castel Del Monte e Murgia imbiancate. Scatta l'allerta gialla

 

i più letti

Giovanni Maria Flick, il vicepresidente

Giovanni Maria Flick, il vicepresidente ConsultaROMA - Sessantasei anni, nato a Ciriè (Torino), Giovanni Maria Flick, è stato nominato giudice costituzionale dal presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi nel febbraio del 2000. Alla Corte rimarrà dunque fino al 18 febbraio del 2009.
Ministro della Giustizia nel governo Prodi dal maggio 1996 all'ottobre 1998, Flick ha svolto numerosi incarichi professionali e universitari. Dopo essersi laureato in giurisprudenza con lode nel 1962 presso l'Università cattolica di Milano, è entrato due anni dopo in magistratura: a Roma, fino al 1975, è stato giudice di Tribunale, sostituto procuratore, pretore. Nel 1976 ha smesso la toga ed è diventato avvocato. Professione, questa, che non ha esercitato durante il suo mandato ministeriale e da quando è stato eletto giudice costituzionale.
Ha insegnato in diverse Università: a Messina, dal 1972 al 1975, come docente incaricato di diritto penale; a Perugia, fino al 1978, come professore straordinario di Istituzioni di diritto e procedura penale; alla Luiss di Roma alla cattedra di diritto penale commerciale, nel 1982, e poi di diritto penale, nel 1987.
Autore di monografie, saggi, articoli, relazioni, anche in convegni internazionali, si è dedicato su alcuni aspetti del diritto penale, in particolare del diritto penale dell'economia e dell'intermediazione finanziaria, della criminalità organizzata, dei diritti della persona, della pubblica amministrazione, Come editorialista sui temi della giustizia ha scritto per il «Sole 24 Ore» (fino al 1996), e per il quotidiano «La Stampa» (fino al 2000).
Rappresentante del governo italiano nella Convenzione per la redazione della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione europea dal 26 novembre del 1999 al 14 febbraio del 2000, ha lasciato l'incarico quando è stato nominato da Ciampi giudice costituzionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400