Sabato 15 Dicembre 2018 | 23:26

GDM.TV

Chi è Franco Bile, nuovo presidente

Franco Bile presidente ConsultaROMA - Settantasette anni, napoletano, il nuovo presidente della Consulta Franco Bile è stato eletto giudice costituzionale dalla Corte di Cassazione nell'ottobre del 1999. Resterà quindi in carica alla Consulta fino all'8 novembre del 2008, quando scadrà il suo mandato novennale.
Entrato in magistratura nel 1954, classificandosi al primo posto nel concorso per uditore giudiziario, nel 1957 viene chiamato all'ufficio del massimario della Corte di cassazione, e successivamente - per oltre 10 anni, dal 1959 al 1970 - esercita a Roma funzioni di pretore. Tra la fine degli anni '60 e l' inizio degli anni '70 sostiene con successo i concorsi per esami per la nomina a magistrato di Corte d'appello e a magistrato di Cassazione e così ottiene le nomine con notevole anticipo rispetto ai tempi previsti per le promozioni per anzianità.
Nel 1970 Bile viene destinato alla Corte Suprema, con funzioni di consigliere della terza sezione civile e delle sezioni unita civili. Lega il suo nome a molte importanti sentenze, che hanno avuto un notevole impatto sull'evoluzione della giurisprudenza. Tra queste, una decisione del 1983, con la quale per la prima volta viene affermato il principio della cosiddetta «occupazione appropriativa», secondo cui quando la pubblica amministrazione occupa illegittimamente un suolo privato per realizzare un'opera pubblica, il privato perde la proprietà del suolo ma ha diritto di ottenere il pieno risarcimento del danno. Sempre negli anni Ottanta, è l' estensore di una ordinanza sul diritto di famiglia delle sezioni unite civili che investe la Corte costituzionale della questione di legittimità della disciplina degli effetti civili delle sentenze con cui i tribunali ecclesiastici dichiarano la nullità del matrimonio canonico; ne seguì, da parte della Consulta, una sentenza di incostituzionalità, di cui tenne conto il nuovo Concordato nel 1984.
Nel 1983 Bile viene nominato Presidente della terza sezione civile, della quale nel 1992 diviene presidente titolare. Sotto la sua presidenza, molte sentenze hanno affrontato e razionalizzato il tema del «danno biologico» o «danno alla salute», sul quale le decisioni di numerosi tribunali avevano spesso orientamenti contrastanti. Come componente delle sezioni unite civili ha contribuito, nel 1999, al mutamento della giurisprudenza con la sentenza che ha riconosciuto il diritto del cittadino ad ottenere la condanna della pubblica amministrazione al risarcimento del danno derivante dalla lesione di un suo «interesse legittimo». Nel marzo 1999 il Consiglio superiore della magistratura lo nomina Primo Presidente aggiunto della Corte suprema di Cassazione, ed in tale veste ha presieduto le sezioni unite penali. Poi, il 29 ottobre 1999, l'elezione a giudice della Corte Costituzionale. Alla Consulta è stato relatore di importanti sentenze in materia di diritto e procedura civile, e di diritto amministrativo, oltre che di decisioni sui rapporti tra Stato e Regioni alla luce della riforma del titolo V della Costituzione. Dal 10 novembre 2005 ha ricoperto l'incarico di vicepresidente della Corte Costituzionale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini