Venerdì 15 Gennaio 2021 | 18:59

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Baril'ordinanza
Bitritto, oltre al Covid anche rischio crollo: scuola elementare chiusa fino al 31 gennaio

Bitritto, scuola elementare a rischio crollo: chiusa fino al 31 gennaio

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
PotenzaDifesa ambiente
No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
TarantoL'operazione
Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
FoggiaDalla polizia
Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Addio choc di Zidane, una testata a Materazzi chiude la sua carriera

ZidaneBERLINO - Pagelle della Francia nella finale mondiale.
- Barthez 6: incolpevole sull'incornata di Materazzi, conferma l'impressione che l'età non abbia mitigato il suo gusto per gli interventi spettacolari e avventurosi. Sul colpo di testa di Toni lo salva la traversa.
- Sagnol 6.5: sulla sua fascia Perrotta e Grosso combinano poco, anzi è lui con l'appoggio di Ribery a farsi più pericoloso nel primo tempo. Segna il suo rigore.
- Thuram 6.5: Per tutto il primo tempo Toni si vede soltanto quando coglie la traversa di testa su corner di Pirlo. Il centrale juventino porta a termine un mondiale di grande livello.
- Gallas 6: non commette errori, l'intesa con Thuram che prima di Germania 2006 sembrava il punto debole della difesa centale di Domenech è un ricordo.
- Abidal 6.5: se la vede con Zambrotta e Camoranesi e si fa valere. Stringe i denti quando è preso in mezzo ma tiene la posizione. Quando supera la metà campo fa vedere le cose migliori, soprattutto l'intesa con Malouda che riesce a imbeccare diverse volte spedendolo al cross sulla linea di fondo. Segna con freddezza un rigore difficile.
- Vieira 5.5: si fa superare da Materazzi sul corner di Pirlo che porta in parità l'Italia. E' argine come al solito ma rilancia con poca continuità. Non è brillantissimo, dopo 10' della ripresa si fa male a una coscia e viene sostituito. Dal 10' st Diarra 6:che alza la diga nello stesso punto del più illustre compagno ma prende quasi subito un cartellino giallo.
- Makelele 6.5: si appiccica a Totti e già nel primo tempo viene richiamato dall'arbitro. E' in buona parte per merito suo se l'Italia trova tante difficoltà negli inserimenti dei centrocampisti. Quando deve costruire indugia sempre troppo.
- Ribery 6: sempre pronto a mordere, difende il pallone come Cassano e si sposta a destra e a sinistra. Passa il tempo e perde mordente. Nel tiro da lontano non preoccupa mai e in conclusione non incide granchè sulla partita anche se nel pt supplementare ha l'occasione d'oro prima di uscire. 10' pts Trezeguet 5, pochi minuti per un mondiale da panchinaro che conclude con il rigore sulla traversa che dà il Mondiale all'Italia.testata di Zidane
- Zidane 4: addio choc per il capitano dei Bleus, che dopo una buona partita perde improvvisamente il controllo dei nervi nel sts e dà una testata da codice penale a gioco fermo sul petto di Materazzi che resta a terra. Il guardalinee decide che il commiato dal calcio di Zizou debba avvenire con un umiliante cartellino rosso, unica macchia troppo ricorrente nella strepitosa carriera del campione. Il rigore lo segna con il cucchiaio anche se lo aiuta, e non poco, la traversa. Nel primo tempo è nervoso, cade e si lamenta con l'arbitro e non fa molto. Cresce nella ripresa senza raggiungere nella sua ultima partita i livelli toccati contro i brasiliani. Prima di farsi espellere, si fa male a una spalla ma resta in campo con lo spray e con tante smorfie di dolore.
- Malouda 7: al primo affondo conquista il calcio di rigore ma all'8' del st Ribery lo mette davanti a Buffon e lui si fa anticipare da Zambrotta. Sempre insistente e velenoso sulla sua fascia mette paura alla difesa spesso da solo, con cross che attraversano l'area.
- Henry 7: prende una botta alla tempia al 1' di gioco andando a sbattere contro Cannavaro. Più che punta avanzata fa da sponda e smista palloni da trequartista. A volte si getta da solo contro tutta la difesa azzurra, come al 5' del st quando affonda come nel burro o quando impegna Buffon al 18' saltando Materazzi. 1' sts Wiltord 5, non si fa notare.
- All. Domenech 6: la squadra con Henry sola punta l'ha voluta lui, rivoluzionando la tradizione del 4-4-2 francese. E' arrivato in fondo senza quasi mai cedere alla tentazione di utilizzare David Trezeguet. Sembrava spaccasse la squadra, invece ha gestito al meglio i «vecchi» ex campioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400