Domenica 24 Gennaio 2021 | 03:44

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariBurrasca in arrivo
Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

Maltempo nel Barese, scatta da domani allerta arancione per forte vento

 
BrindisiIl caso
Presunti abusi al porto di Brindisi: 12 richieste a processo

Presunti abusi edilizi nel porto di Brindisi: chiesto il processo per 12 persone

 
LeccePuglia, cinema e tv
Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

Un ciak a Lecce per Ornella Muti, Raoul Bova e Serena Autieri. A Taranto girata fiction Rai

 
TarantoIl caso
Taranto, poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati medici

Poliziotta barese morta dopo 3 interventi, condannati i medici

 
FoggiaIl virus
Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

Covid, 26 positivi all'ospedale Lastaria di Lucera: anche 15 pazienti

 
PotenzaIl bollettino regionale
Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

Coronavirus in Basilicata, 62 positivi e 2 decessi. Regione resta in zona gialla

 
MateraOmicidio
Agguato a Rotondella, uomo ucciso a coltellate: gravemente ferito un altro

Rotondella, uomo ucciso a coltellate: è un ingegnere di 46 anni. Gravemente ferito netturbino 45enne

 
BatL'inchiesta
«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

«Chiavi della città», il 12 febbraio la decisione del gup di Trani

 

Alle 12 ha votato il 10%

ROMA, 25 giu - E' stata del 10,1% l'affluenza alle urne registrata alle ore 12 di oggi per il referendum confermativo sulla legge di modifica della seconda parte della Costituzione approvata dal Parlamento, a maggioranza assoluta, il 17 novembre scorso. Il dato è diffuso dai servizi informatici elettorali del Viminale.
Nel 2001, per l' omologa consultazione referendaria sulla legge di modifica al titolo V della seconda parte della Costituzione, la prima confermativa della storia della Repubblica, alle 12 aveva votato il 7,8%, ma allora si votò in ottobre (il 7) e in un solo giorno.
Anche nella consultazione referendaria di oggi - come per quella del 2001, quando si recò alle urne complessivamente il 34,1% degli italiani - non è richiesto, a differenza di quanto previsto per i referendum abrogativi, il raggiungimento del quorum, cioè una quota percentuale minima di votanti. Oggi e domani sono 47.129.008 gli elettori chiamati alle urne, di cui 22.572.903 uomini e 24.5556.105 donne. A questi si aggiungono i 2.600.000 cittadini italiani residenti all'estero che hanno potuto esercitare il loro diritto per corrispondenza (in questo caso sono validi solo i plichi giunti agli uffici consolari entro le ore 16 di giovedì scorso 22 giugno), oppure optare per il voto in Italia. Il termine per esercitare il diritto di opzione è scaduto l'8 maggio scorso. Lo scrutinio si svolgerà domani, a partire dalle ore 15, subito dopo la chiusura dei seggi, anche per i plichi contenenti i voti degli italiani all'estero.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400