Lunedì 28 Settembre 2020 | 04:50

Il Biancorosso

Francavilla-Bari 2-3
Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

Biancorossi, il campionato inizia con una vittoria in trasferta

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl posto
Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

Valenzano, è crisi al Comune, si dimette il sindaco- «Frattura politica

 
TarantoIl fenomeno
Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

Taranto, 130 pasticche di ansiolitico venduto come droga: arrestato 22enne

 
Foggianel foggiano
San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

San Nicandro Garganico: consigliere comunale in macchina con la pistola, arrestato

 
Materacalcio
Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

Da Bernalda la favola di Berni Gallitelli, a 10 anni ingaggiato dal Lecce

 
PotenzaNel Potentino
Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

Lavello, rapina in casa: condanna nulla in Cassazione, il sospettato ha un fratello che gli somiglia troppo

 
LecceLe indagini
Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

Duplice omicidio Lecce: recuperati resti dei guanti del killer, forse drogato prima di agire

 
Batsanità
Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

Barletta, al «Dimiccoli» eseguita per la prima volta Pet per diagnosi tumori endocrini

 

i più letti

Fondi tagliati agli atenei: una settimana di lotta

di Luca Barile BARI - Una settimana di mobilitazione sta per iniziare negli atenei della Puglia. I rettori dell’Università e del Politecnico di Bari, Antonio Uricchio ed Eugenio Di Sciascio, hanno convocato per lunedì prossimo alle 9, nel dipartimento di Giurisprudenza, docenti, studenti e personale tecnico ed amministrativo delle rispettive sedi accademiche, per parlare...
di Luca Barile

BARI - Una settimana di mobilitazione sta per iniziare negli atenei della Puglia. I rettori dell’Università e del Politecnico di Bari, Antonio Uricchio ed Eugenio Di Sciascio, hanno convocato per lunedì prossimo alle 9, nel dipartimento di Giurisprudenza, docenti, studenti e personale tecnico ed amministrativo delle rispettive sedi accademiche, per parlare alla comunità universitaria barese della crisi del sistema universitario, in particolare al Sud. L’assemblea straordinaria servirà a fare il punto della situazione, alla luce del recente e contestatissimo decreto ministeriale con il quale il ministro dell’Università, Maria Chiara Carrozza, ha distribuito agli atenei italiani il budget per le assunzioni consentite nel 2013. Sotto tiro, ancora una volta, i criteri di assegnazione dei punti organico, ossia la misura dei nuovi reclutamenti, che nella ripartizione su base nazionale ha determinato un evidente squilibrio tra un blocco di sedi penalizzate, che si concentrano soprattutto al meridione, e quelle che hanno beneficiato di un surplus di risorse, localizzate grosso modo al Nord.

A conferma della ristrettezza di risorse, nell’Ateneo di Bari si registra, in queste ore, un grande movimento dei sindacati sull’utilizzo dei punti organico disponibili (5.67), troppo pochi per accontentare tutti gli interessati. In campo ci sono, infatti, 17 ricercatori «fantasmi», vincitori di vecchi concorsi non ancora assunti, mentre per il personale tecnico ed amministrativo sono 21 i cosiddetti stabilizzandi che reclamano l’immissione nei ruoli ed una quarantina i precari, che verrebbero altrimenti mandati a casa. Una partita alla quale i ricercatori non sembrano voler rinunciare. L’iniziativa di lunedì, infatti, è organizzata in collaborazione con il Ri.uni.ba, il movimento dei ricercatori dell’Ateneo e del Politecnico, e prevede la partecipazione dei parlamentari, che sostengono i rettori nella richiesta di revisione dei criteri ministeriali utilizzati per l’assegnazione delle risorse.

Nella stessa giornata di lunedì, si svolgeranno manifestazioni analoghe anche nelle Università di Foggia e del Salento, a Lecce, con sospensione di tutte le attività didattiche. Così si apre in Puglia la settimana di mobilitazione, che andrà avanti fino a sabato 23, indetta in tutta Italia dal Cun, Consiglio universitario nazionale (organo di rappresentanza che formula pareri e proposte al ministero), dai sindacati e dalle organizzazioni di docenti e studenti (Adi, Adu, Andu, ArTed, Cipur, Cisl Università, Cnru, Cnu, Cobas Pubblico impiego, Conpass, Csa-Cisal Università, Flc Cgil, Link, Rete 29 Aprile, Snals Docenti, Sun-Universitas News, Udu, Ugl-Intesa Fp, Uil Rua).

Intanto, ai vertici dell’Ateneo barese è stata consegnata nei giorni scorsi una richiesta, firmata dal Coordinamento del personale tecnico e amministrativo precario dell’Università, che prevede di utilizzare i pochi punti organico 2013 per gli stabilizzandi, liberando così il capitolo di bilancio destinato al personale a tempo determinato e utilizzando quest’ultimo per prorogare i contratti in scadenza dei precari. In un secondo momento, scrivono i precari sostenuti da tutti i sindacati, si potrebbe assumere i ricercatori, attingendo alle risorse per il reclutamento 2014, in anticipo, come prevede una recente circolare ministeriale. La decisione spetta agli organi accademici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400