Venerdì 14 Dicembre 2018 | 21:27

GDM.TV

I suggerimenti per affrontare al meglio gli esami:

1) - La cosa più importante è non sottoporre l'organismo ad un cambiamento repentino. Dovete continuare, quindi, con le vostre abitudini alimentari e studiare con il consueto ritmo fino all'ultimo
momento. Le tirate finali sono controproducenti: quello che si impara in più non compensa il fatto che arriverete esauriti alla prova e con
minore capacità di concentrazione;

2) - Non comprate farmaci per la memoria. Nessuna sostanza può
fare aumentare la concentrazione. Inutili le vitamine e i cosiddetti
ricostituenti;

3) - Non prendete troppi caffè: avete bisogno di dormire;

4) - Pasti leggeri. No agli integratori! Un'alimentazione varia ed equilibrata non richiede il ricorso ad integratori. Il consumo
calorico indotto dalle attività cerebrali, poi, è irrisorio, quindi i beveroni energetici sono addirittura dannosi. Possono servire ad un
maratoneta, non ad uno studente. Fatevi cucinare cibi facilmente
digeribili. Distribuite bene i pasti a cominciare da una buona
colazione ricca di carboidrati, evitando al mattino i cibi ricchi di
proteine come il prosciutto (al mattino inducono più sonnolenza
rispetto ad altri), da preferire invece a pranzo;

5) - Non modificate il ritmo sonno veglia. Dormire bene è fondamentale. Le tirate notturne stancano senza migliorare di molto il livello di conoscenze. Chi sta alzato fino a tardi corre il rischio di
dimenticare più velocemente dei compagni che dormono almeno sei o
meglio ancora otto ore al giorno. Andate a letto sempre alla stessa ora;

6) - Se durante il giorno siete stanchi, fate un pisolino: inutile cercare di resistere. Al risveglio si recupera il tempo perso
grazie ad un apprendimento più veloce;

7) - Studiate nelle ore giuste. Meglio iniziare lo studio con le materie più difficili e noiose. La sera è preferibile ripassare i concetti appresi in giornata, si fissano meglio i ricordi.
All'inizio del pomeriggio si ha una minore capacità di apprendimento;

8) - Non fate rumore. Spegnete la TV o tenetela a basso volume. Abbassate il volume della suoneria del telefono. Il rumore riduce la
capacità di apprendimento. Con un rumore di 60 decibel si ha il 15%
di possibilità di commettere errori. Quando il rumore supera i 75
decibel oltre a commettere errori ci si stanca più facilmente. Per
studiare bene e rendere al meglio il rumore circostante non dovrebbe
superare i 55 decibel. Tollerata la musica purchè soft e solo
strumentale (le parole del testo distraggono).

9) - Studiate in un ambiente ben aerato;

10) - Fate delle pause rilassanti, anche se brevi. Gli intervalli servono a scaricare il corpo e la mente. Non è bene stare troppe ore di seguito sui libri, senza concedersi un break. E' sufficiente alzarsi e fare una breve camminata, magari per scendere a prendere la posta o il pane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori