Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 02:16

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti: il Governo ha dimostrato «una grande disponibilità e grande apertura» ad avviare «una concertazione vera»

ROMA - Il Governo ha dimostrato «una grande disponibilità e grande apertura» ad avviare «una concertazione vera e non un'audizione delle organizzazioni sindacali». E' il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, a commentare in questi termini l'esito dell'incontro che si è svolto oggi a Palazzo Chigi. E anche dal leader della Uil è stato ribadito il "no" a una politica dei due tempi. «Abbiamo respinto la logica dei due tempi -ha spiegato uscendo da Palazzo- una logica che punta prima al risanamento e poi allo sviluppo».
«Abbiamo parlato -ha spiegato Angeletti- di come avviare come avviare questo confronto. Il Governo vuole avviare una concertazione e l'obiettivo deve essere quello di compiere scelte per una politica economica per lo sviluppo».
L'incontro di oggi, per Angeletti, «riapre un dialogo proficuo tra i sindacati e il Governo». Questo «ci ha assicurato che non ci sarà una politica dei due tempi e che la sua strategia sarà quella della concertazione, quindi tutte le decisioni in campo economico saranno prese con il confronto con le parti sociali». «Non ci hanno parlato del Dpef», ha quindi riferito Angeletti, «nè sono state indicate cifre» sull'entità della manovra di correzione dei conti pubblici.
Sul tema della moderazione salariale, «ci siamo ampiamente chiariti - ha assicurato Angeletti- con Padoa-Schioppa. D'altronde, non c'era alcun problema perchè non c'è possibilità di moderazione.
Lo stesso ministro ha detto di essere stato male intepretato. I salari sono così bassi che bisogna fare il contrario, cioè aumentarli».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400