Giovedì 21 Gennaio 2021 | 19:27

Il Biancorosso

Serie C
Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

Bari, ufficializzati due nuovi ingaggi: Rolando e Sarzi Puttini

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BariEmergenza contagi
Bitonto, focolaio Covid a Villa Giovanni XXIII: 110 positivi tra anziani e operatori

Bitonto, focolaio Covid a Villa Giovanni XXIII: 110 positivi tra anziani e operatori

 
Potenzaeconomia
Tavares in Basilicata, riconosciuta centralità dello stabilimenti di Melfi nel nuovo gruppo Stellantis

Tavares (Stellantis) in Basilicata: confermati investimenti e posti di lavoro. Riconosciuta centralità stabilimento Melfi

 
Tarantoil progetto
Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

Taranto, piantine antinquinanti nelle scuole: al via «La Natura entra in classe»

 
FoggiaL'accaduto
Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

Foggia, fuggono con macchina rubata, ma fanno incidente e scappano sfondando il parabrezza

 
BrindisiL'intervista
Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

Gli antifascisti e i comunisti nella provincia di Brindisi: processi, confino, democrazia

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 
MateraIl caso
Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

Incendia auto per dissidi lavorativi con la proprietaria: denunciata 41enne a Matera

 
LecceLe dichiarazioni
Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

Fidanzati uccisi a Lecce, il killer: «Se fossi libero avrei di nuovo l'impulso di uccidere»

 

i più letti

Parata e controparata, perchè lo Stato non è solo Forze Armate, ma anche e soprattutto cittadini

ROMA - Una parata del 2 giugno ridimensionata, anche nel tempo. La sfilata militare vera e propria, infatti, durerà esattamente mezz'ora. Ridotto anche il numero dei militari che marceranno in via dei Fori Imperiali, a Roma, in occasione della Festa della Repubblica: saranno 7.006, cioè 1.700 in meno rispetto all'anno scorso.
Il programma ufficiale di domani prevede, alle 9, l'alzabandiera solenne all'Altare della Patria in piazza Venezia, con l'omaggio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano al Milite ignoto. Alle 9:20 il capo dello Stato lascia Piazza Venezia per poi passare in rassegna, dalle 9:30 alle 9:45, le truppe schierate. Alle 10.00 è previsto l'arrivo del corteo presidenziale sulla tribuna di Via dei Fori Imperiali. L'inizio della sfilata militare è alle 10:10 e la conclusione alle 10:40. Alle 10:50, gli onori finali al Presidente della Repubblica.

Tema della parata (sul manifesto campeggia un «W l'Italia», scritto a vernice sotto il Tricolore) è «la Repubblica e le Forze armate»: un tema neutro, per sottolineare, spiegano alla Difesa, «il saldo, indissolubile ed indiscutibile legame esistente» fra la Repubblica e i militari, fra le Forze Armate e gli italiani. Dopo la banda dei carabinieri, saranno sette i blocchi a sfilare, a cominciare dai soldati dei reparti maggiormente impegnati nelle missioni all'estero, seguiti dalle bandiere e dai rappresentanti di diversi organismi internazionali e di alcuni Paesi «amici ed alleati». Poi sarà la volta di quattro settori, uno per ciascuna forza armata (Esercito, Marina, Aeronautica, Carabinieri): sfileranno prima gli istituti di formazione, poi i reparti operativi. Il sesto e il settimo settore sono quelli dedicati ai Corpi armati e non dello Stato: a sfilare saranno varie specialità della Guardia di Finanza, seguite da diversi reparti della Polizia di Stato, della Polizia penitenziaria, del Corpo forestale dello Stato, dei vigili del fuoco, della Protezione civile e della polizia municipale. A chiudere, come sempre, i reparti a cavallo.

Soprattutto per la penuria di risorse economiche (ma probabilmente anche per le proteste di chi si oppone alla parata), quest'anno c'è stato un taglio significativo non solo di militari, ma anche di mezzi e di aerei. La parata aerea è stata proprio annullata (ci sarà solo il tradizionale sorvolo delle Frecce Tricolori); quanto ai mezzi, sfileranno 91 moto, 120 tra Ar e Vm, 51 mezzi speciali (l'anno scorso erano stati 90), mentre gli animali scenderanno da 365 a 234. In calo anche il numero dei civili: da 533 a 421.

Intanto, si prepara a scendere in piazza anche il popolo anti-parata. E non sono esclusi tentativi di interferire con il regolare svolgimento della manifestazione prevista ai Fori Imperiali. L'appuntamento ufficiale per chi contesta la tradizionale sfilata delle forze armate è alle 11 di domani a Castel Sant' Angelo. Da lì il corteo pacifista - al quale hanno dato la loro adesione intellettuali, numerose associazioni e parlamentari di diversi partiti, in particolare di Rifondazione, Verdi e Pdci - si snoderà per alcune vie del centro della Capitale. Un gruppo più combattivo, autodefinitosi 'no war', ha invece annunciato una serie di manifestazioni che tenteranno di arrivare il più vicino possibile alla zona del corteo militare. Gli organizzatori parlano di «iniziative di contestazione pacifica dentro e intorno all' area dove sfileranno le truppe e al palco delle autorità».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400