Lunedì 10 Dicembre 2018 | 21:03

GDM.TV

i più visti della sezione

In Sardegna l'esercitazione internazionale interforze "Spring Flag 2006"

Aeronautica militare: scramble di un F-16 Con l'esercitazione congiunta delle truppe speciali è entrata nel vivo l'esercitazione multinazionale denominata "Spring Flag 2006", la più importante esercitazione dell'anno dell'Aeronautica Militare ed una delle più apprezzate a livello europeo.
Nel corso di questa settimana l'aeroporto di Decimomannu (Cagliari), sotto il comando del colonnello Roberto Ferro, ha accolto velivoli e personale militare proveniente da basi aeree italiane e straniere. Durante le operazioni, simulato il recupero di prigionieri e l'esfiltrazione di cittadini da una zona di crisi, il soccorso di pazienti altamente infettivi, la sicurezza dello spazio aereo nell'area dove vengono simulate le operazioni di pace.
Sono scenari che ripercorrono fedelmente ciò che avviene nella quotidianità, quando l'Aeronautica Militare è chiamata ad intervenire per soccorrere personale militare e civile in Italia ed in ogni parte del mondo, sia nelle operazioni di pace in corso sia in caso di calamità naturale come il recente terremoto in Pakistan o l'uragano Katrina a New Orleans.
Sono schierati uno accanto all'altro, oltre agli italiani, velivoli israeliani e tedeschi (i francesi opereranno da Solenzara in Corsica) e due aerei-radar Awacs della Nato, nonché personale delle forze armate britanniche, belghe, e olandesi e dell'European air group (un programma delle aeronautiche europee nato per condividere le conoscenze e gli assetti nell'ambito del supporto alle operazioni aeree vedi sito web www.euroairgroup.it ).
Partecipano alle operazioni, in qualità di osservatori, anche ufficiali tunisini e giordani.
Le zone aeree interessate dalle operazioni sono quelle limitrofe agli aeroporti di Decimomannu e Perdasdefogu. Potrebbero verificarsi dei leggeri ritardi nel traffico aereo civile dell'aeroporto di Cagliari Elmas durante i giorni di esercitazione.
In particolare, partecipano velivoli da tutte le linee aerotattiche dell'Aeronautica: il nuovo caccia Eurofighter, gli F-16, il Tornado, gli A-MX, gli MB339 e i velivoli da trasporto C130J, nonché gli elicotteri del soccorso aereo HH-3F, congiuntamente ai velivoli AV-8B Harrier della Marina.
Operano a stretto contatto anche le forze per le operazioni speciali dei Ranger Alpini dell'Esercito, dei Fucilieri dell'Aria dell'Aeronautica e del Battaglione San Marco della Marina. Conducono simulazioni anche al fianco del personale medico e paramedico dell'Aeronautica. L'esercitazione Spring Flag/Volcanex è gestita dal Comando operativo delle Forze aeree (Cofa) di Poggio Renatico (Ferrara) con personale che opera dalle basi di Decimomannu ed Alghero.
Lo scopo dell'esercitazione è quello di addestrare il personale a condurre attività aeree complesse e di ricerca e soccorso in una eventuale zona di operazione fuori dai confini nazionali, nel più ampio contesto di supporto alle operazioni di Pace. La presenza di assetti interforze e internazionali mira a migliorare il livello di standardizzazione tra le forze destinate ad operare in eventuali future coalizioni.
L'Aeronautica Militare è impegnata 24 ore su 24 per garantire la sicurezza aerea sul territorio nazionale e per fornire il supporto alle operazioni di pace nel mondo. Recenti le misure prese a salvaguardia della sicurezza, ad esempio, durante i giochi olimpici o i funerali del Santo Padre. Ma il supporto dell'Aeronautica Militare è richiesto spesso dalle Prefetture locali in caso di trasporto organi e pazienti in pericolo di vita.
In particolare, è stata organizzata una simulazione di trasporto sanitario con l'utilizzo della nuova barella isolata Ati (Aircraft transport isolator) a bordo un velivolo C-130J. Le operazioni di soccorso medico sono condotte dal neo costituito team di bio-contenimento dell'Aeronautica Militare, prelevando e mettendo "in sicurezza" un diplomatico del ninistero degli Affari esteri partecipante all'esercitazione.
L'Unità di crisi dell'omonimo ministero è stata presente, inoltre, nei giorni 17 e 18 maggio, come osservatori delle operazioni di evacuazione medica, con la presenza del Capo unità di crisi consigliere Elisabetta Belloni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca