Lunedì 10 Dicembre 2018 | 11:23

GDM.TV

i più visti della sezione

Usa-Libia - La svolta dopo l'operazione delle "centrifughe nucleari" nel porto di Taranto

Il cargo Bbc China WASHINGTON - Una spy-story con epicentro il porto di Taranto fu nel 2003 il momento chiave della svolta del governo di Tripoli sulle armi di distruzione di massa, ora culminata nella ripresa di rapporti diplomatici pieni tra Usa e Libia. Un'operazione della Cia, svolta in collaborazione con il Sismi e i servizi segreti britannici e tedeschi, offrì le prove per mettere sotto pressione il governo di Muammar Gheddafi.
«Con il Sismi abbiamo avuto rapporti eccellenti in questi anni e l'Italia ha giocato un ruolo enorme soprattutto nelle nostre operazioni sulla Libia», ha detto un ex alto funzionario della Cia, Tyler Drumheller, che fino allo scorso anno è stato il responsabile delle operazioni in Europa dell' agenzia d'intelligence americana.
I dettagli della cooperazione Cia-Sismi sulla Libia sono ancora in buona parte coperti dal riserbo e Drumheller non offre una parola di più sull'argomento, perché vincolato dal segreto. Ma già nel 2003 erano emersi i retroscena di un' operazione che fonti dell'amministrazione Bush hanno definito uno dei momenti decisivi nel cammino per spingere la Libia a cambiare rotta.
La Cia e l'intelligence britannica scoprirono nell'ottobre di quell'anno che un carico di migliaia di parti di centrifughe utilizzabili per l'arricchimento di uranio, partito da Dubai, era in viaggio verso la Libia a bordo di una nave tedesca, la "BBC China".
Con l'aiuto delle autorità italiane, il cargo fu deviato verso il porto di Taranto e qui il carico fu sequestrato. L'intervento, spiegarono all'epoca fonti del governo di Washington, «è stato un grande successo per le iniziative contro la proliferazione, grazie alla collaborazione di italiani e tedeschi» e permise di raccogliere prove concrete del programma di armamento nucleare libico.
L'intelligence americana all'epoca non era sicura che il blitz per bloccare il carico avrebbe avuto un effetto positivo nell'ambito dei rapporti con la Libia.
Ma ora, nei documenti ufficiali del Dipartimento di Stato, quell'ispezione viene indicata come l'evento che spinse Tripoli a collaborare e a svelare tra l'altro agli ispettori internazionali molti particolari sulla rete clandestina di traffici nucleari creata dallo scienziato pachistano A. Q. Khan e ora smantellata.
Secondo quanto hanno rivelato in questi giorni fonti d'intelligence citate dai media americani, a gestire per gli Usa i rapporti segreti nel 2003 con il governo libico fu l'allora vicedirettore delle operazioni della Cia, Stephen Kappes. Il funzionario lasciò l'agenzia nell'autunno del 2004, in rotta con il direttore Porter Goss. Adesso la Casa Bianca ha annunciato che Kappes è candidato ad essere il nuovo numero 2 della Cia, al fianco del generale Michael Hayden, che nei prossimi giorni comparirà di fronte al Senato per venir confermato come direttore dell'agenzia di spionaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta