Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 03:04

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariL'inchiesta
Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

Popolare Bari, slitta a marzo nuovo processo per Gianluca Jacobini e altri 2 dirigenti

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto e 4 feriti. Uno è in gravi condizioni

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Zeman lancia Rivera alla presidenza della Federcalcio

TERNI - E' Gianni Rivera l'uomo giusto alla guida della Figc, secondo Zdenek Zeman, che non è interessato a quel ruolo e dice di «sentirsi un allenatore».
Oggi nella conferenza stampa a Terni, al termine di Ternana-Brescia, in merito alla proposta dell'esponente della Rosa nel Pugno Daniele Capezzone che lo vorrebbe commissario straordinario o presidente della Federcalcio, Zeman ha affermato: «Mi sento allenatore e spero che facendo questo mestiere io possa far divertire la gente. Altri ruoli non mi interessano, tanto meno la guida della Federcalcio». «Chi proporrei per questo ruolo? Io - ha aggiunto - farei il nome di Gianni Rivera: lui è un uomo che ha veramente dato tanto al mondo del calcio e che ha agito sempre con pulizia e coerenza».

«Una legnata? Di legnate ne ho prese tante, a cominciare dal '98, quando ho cominciato a parlare di quello che vedevo nel mondo del calcio»: è il commento di Zdenek Zeman alla parte di intercettazioni telefoniche in cui si fa il suo nome, anche a proposito di una eventuale legnata da dargli. «Quando ho saputo quello che stava succedendo - ha dichiarato Zeman oggi pomeriggio nel corso della conferenza stampa al termine di Ternana-Brescia - il mio primo pensiero è stato che finalmente si era mosso qualcosa. Nel calcio c' è un problema di uomini e di sistema, un sistema che io ho cominciato a criticare da tempo. Spero che anche grazie a quanto sta accadendo, il calcio italiano diventi una cosa pulita. A giudicare dalle intercettazioni telefoniche - ha proseguito il tecnico del Brescia - non c' è una categoria che si salvi».
C' erano anche le «Iene» dela trasmissione di Italia 1 oggi allo stadio Liberati di Terni per raccogliere le dichiarazioni di Zeman. «Dunque è lei il vincitore?» hanno chiesto al tecnico boemo. 'No, io vincerò solo quando il calcio sarà pulito», ha risposto Zeman. «Che ne dice di accettare la proposta di essere messo a capo della Federcalcio?» ha proseguito la Iena. «Non mi interessa proprio» ha replicato Zeman che poi si è lasciato abbracciare a nome di tutti i tifosi italiani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400