Mercoledì 19 Dicembre 2018 | 04:00

GDM.TV

i più visti della sezione

Associazione a delinquere: l'organizzazione puntava a controllare il calcio nell'interesse di Juventus e società amiche

NAPOLI - Il direttore generale della Juventus Luciano Moggi, l'amministratore delegato Antonio Giraudo, il vicepresidente della Figc Innocenzo Mazzini, gli ex designatori Paolo Bergamo e Pier Luigi Pairetto, e l'arbitro internazionale Massimo De Santis sono considerati dai pubblici ministeri di Napoli i principali responsabili dell'associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva che avrebbe condizionato il campionato di calcio 2004-2005. A loro i pm contestano, infatti, l' «aggravante di aver promosso, costituito ed organizzato l'associazione».
Dell' associazione per delinquere finalizzata alla frode sportiva, secondo i pm, avrebbero fatto parte anche il presidente dell'Associazione Italiana Arbitri Tullio Lanese, l'ex segretaria della Commissione Arbitri (Can) Maria Grazia Fazzi, Il responsabile degli assistenti della Can Gennaro Mazzei, il segretario della Figc Francesco Ghirelli, l'arbitro Pasquale Rodomonti, l'assistente Duccio Baglioni e il giornalista Ignazio Scardina.

Un'organizzazione che punta a controllare e condizionare il calcio italiano nell'interesse della Juventus e di società amiche, con la realizzazione di ingentissimi profitti. E' in sintesi quanto sostengono i pm di Napoli, Filippo Beatrice e Giuseppe Narducci nell'illustrare le motivazioni alla base della contestazione del reato di associazione per delinquere.
«In tal modo - scrivono i pm - predeterminando gli esiti del campionato di calcio di serie A per la stagione 2004/2005 (scudetto, piazzamenti per le coppe europee e retrocessioni) e, più in generale, controllando e condizionando l' intero sistema del calcio professionistico italiano nell' interesse della Juventus e delle altre società legate all' associazione, realizzando in definitiva illeciti ed ingentissimi profitti economici per tutti gli affiliati all' organizzazione ed ai soggetti che comunque ad essa fanno riferimento.
Con l' aggravante per Luciano Moggi, Antonio Giraudo, Innocenzo Mazzini, Paolo Bergamo, Pier Luigi Pairetto, Massimo De Santis di aver promosso, costituito ed organizzato l' associazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Raf e Umberto Tozzi si raccontano: segui la diretta

Raf e Umberto Tozzi, la strana coppia si racconta alla Gazzetta Rivedi la diretta

 
"Grazie per quello che fate e che avete fatto"Gli auguri di Rosso  capo di stato Maggiore

"Grazie per quello che fate e che avete fatto"
Gli auguri di Rosso capo di stato Maggiore

 
Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese per me è un orgoglio»

Frecce tricolori, parla il nuovo comandante Farina: «Essere pugliese? Un orgoglio»

 
Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

Gazzetta, la Procura di Catania a settembre: faremo l'impossibile per occupazione e rilancio

 
Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

Kids: torna a Lecce il festival per i più piccoli in nome dell'inclusione

 
pranzo

pranzo

 
Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo