Venerdì 14 Dicembre 2018 | 16:14

GDM.TV

Filone scommesse: Buffon rischia di saltare i Mondiali

PARMA - Un pokerissimo di campioni coinvolti, più qualche «scartino»: questo lo scenario messo sul tavolo verde delle scommesse clandestine alla Procura di Parma. Gli «scartini» però sono la chiave di tutto, tre parmigiani che investivano tantissimi euro, ben oltre le loro possibilità. Veri e propri fiumi di denaro che arrivavano a Parma da Torino, dai conti di calciatori noti. L'inchiesta, seguita dalla Guardia di Finanza di Roma, ora è seguita, a Parma, dal sostituto Procuratore Pietro Errede, lo stesso che sta seguendo il caso Tommaso Onofri. Oggi Errede ha parlato, cosa più unica che rara, ai microfoni di Rai 1, partendo proprio da quel fiume di denaro: «C'erano questi flussi di denaro notevoli che sono stati portati all'attenzione dell'ufficio cambi», ha detto il sostituto procuratore. Flussi destinati in particolare ad un impiegato parmigiano che, insieme ad altri due amici, è finito sulla lista degli indagati. Tutti per il reato di associazione a delinquere finalizzata alle scommesse clandestine. Una vera e propria associazione del crimine. «L'associazione aveva come scopo sociale - ha dichiarato ancora Errede al Tg1 - quello di investire ingenti quantitativi di denaro in scommesse su determinate competizioni sportive, anche attraverso riferimenti a società estere». Persone di Parma legate a campioni della Juventus di Torino: i primi organizzavano le scommesse, i secondi le finanziavano.
Questa la teoria accusatoria che rimbalza dalle Procure delle due città. Inevitabile poi che le indiscrezioni portino dritto a campioni che hanno indossato le maglie di Parma e Juventus. In particolare, ma siamo sempre nell'ambito delle indiscrezioni, si parla di Gigi Buffon oltre che di Chimenti, Maresca e Iuliano. Sembra che l'impiegato finito sul registro degli indagati sia uno degli amici storici di Buffon: i due si sarebbero conosciuti a Parma molti fa, quando il futuro portiere della Juventus e della Nazionale altro non era che una giovane promessa del calcio italiano ed ancora giocava nelle giovanili del club emiliano.
I calciatori comunque non sarebbero ancora iscritti nel registro degli indagati. Calciatori che, sempre secondo indiscrezioni, non negherebbero di aver spedito soldi a Parma, e tanti, ma allo stesso tempo affermano di non conoscere la destinazione di quel denaro. Una sorta di investimento basato sulla fiducia. Con rendite molto elevate.
La Procura di Parma però sarebbe convinta del contrario. Lo si capisce dall'ultima battuta rilasciata da Pietro Errede al Tg 1: «i calciatori sono dei primari di quest'attività, perché si scommetteva su delle partite che non erano serene nel loro svolgimento». Come a dire dunque che l'ipotesi di gare combinate non sarebbe poi così remota. Per ora solo indiscrezioni non confermate, con un dato certo: importanti flussi di denaro di calciatori bianconeri arrivavano a Parma, a casa di amici, per essere investiti in scommesse sportive clandestine. Un flusso che non è sfuggito alla Guardia di Finanza, un flusso che ora qualcuno dovrà chiarire. Legalmente davanti alla giustizia, moralmente davanti ai tifosi di tutta Italia. E non sarà facile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori