Martedì 11 Dicembre 2018 | 19:04

GDM.TV

i più visti della sezione

Guerra della sabbia tra Lecce e Regione - L'assessore regionale Guglielmo Minervini: bisogna comporre gli interessi in maniera virtuosa

BARI - «Governare è saper comporre gli interessi in maniera virtuosa: anche sulla vicenda della sabbia questo è il metodo del governo regionale». Lo afferma l' assessore regionale al Demanio e Cittadinanza attiva, Guglielmo Minervini, che, con una nota, interviene sulle polemiche emerse in merito alla vicenda del prelievo della sabbia da alcune zone brindisine (soprattutto quella di "Punta penne") per ripascere il litorale salentino.
Minervini, in particolare, fa riferimento nel comunicato all'intervento del consigliere regionale di An, Saverio Congedo. «La reazione del consigliere Congedo - evidenzia Minervini - rivela tutta la sua cultura politica, l'incapacità di pensare la politica e l'azione di governo come composizione virtuosa delle ragioni e degli interessi piuttosto che come scontro frontale, mera misura dei rapporti di forza». «Se il lungo procedimento, nato ben quattro anni fa, fosse stato costruito di concerto con le comunità locali, - continua l'assessore Minervini - una soluzione condivisa sarebbe stata già da tempo trovata. Ma il passato ci racconta di decisioni mai concertate e di pratiche molto disinvolte sulle problematiche dell'erosione». Nella nota Minervini spiega che la decisione del governo regionale di istituire un tavolo tecnico (composto dal Comune di Lecce, dai funzionari dell' ambiente, dall' autorità di bacino e del demanio marittimo) per individuare possibili siti alternativi nei quali effettuare il prelievo di sabbia necessaria per ripascere il litorale di San Cataldo, «trae motivazione dalla consapevolezza delle altrettanto fondate ragioni che le comunità brindisine insieme ai loro enti locali, Comune e Provincia, hanno sollevato».
«Comporle in modo armonico e non conflittuale - dice ancora Minervini - con le esigenze del territorio salentino è il nostro obiettivo» «Alimentare guerre di campanile - aggiunge - non giova a nessuno, distrugge le energie piuttosto che canalizzarle verso una prospettiva comune di sviluppo nella tutela delle nostre risorse ambientali».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia

 
Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie