Giovedì 21 Gennaio 2021 | 09:19

Il Biancorosso

Serie C
Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

Bari, nella rincorsa alla Ternana c'è il San Nicola da riconquistare

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl personaggio
L’ospedale di Bergamo ha un «cuore» barese con Stefano Pirrelli

Covid 19, l’ospedale di Bergamo ha un «cuore» barese con Stefano Pirrelli

 
FoggiaL'operazione
Ricettazione e riciclaggio auto: 10 arresti a Foggia, giro da 100mila euro al mese

Ricettazione e riciclaggio auto: 10 arresti a Foggia, giro da 100mila euro al mese

 
TarantoIndagini lampo della Ps
Taranto, ruba  creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

Taranto, ruba creme in una farmacia e tenta la fuga: ladro seriale arrestato

 
LecceL'ente fallito
Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

Novoli, la Focara affossata dai debiti: i creditori avanzano oltre un milione

 
Batsanità
Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

Trani, muore d’infarto a 200 metri dall’ospedale: «Soccorsi in ritardo»

 
Covid news h 24L'annuncio
Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hib vaccinale

Fasano, emergenza Covid: padiglione centro commerciale diventerà hub vaccinale

 
MateraIl caso
Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

Matera, minaccia convivente disabile con una katana, arrestato 70enne

 

i più letti

Disastro aereo nel Mar Nero - Airbus in servizio dal 2004

L'Airbus della compagnia armena Armavia che la notte scorsa si è inabissato nel Mar Nero provocando la morte di 113 persone, era in servizio dal febbario 2004. Lo rende noto oggi il costruttore europeo precisando che l'apparecchio aveva accumulato 28.000 ore di volo e aveva effettuato circa 14.000 voli. L'Airbus A320, registrato con la sigla EK-32009, era equipaggiato con motori CFM56-5A.
Nel suo comunicato Airbus precisa che al momento non sono disponibili altre informazioni e che ha già inviato sul luogo sei specialisti. Il costruttore assicura anche che fornirà tutta l'assistenza tecnica alle autorità russe per chiarire i motivi e la meccanica dell'incidente che apparentemente è stato causato, dice, «dalle pessime condizioni meteo». «Airbus considera inopportuna qualsiasi forma di speculazione sulle cause della sciagura» prosegue il comunicato del costruttore che assicura di voler rendere disponibli ulteriori infomazioni, come ad esempio quelle dei controlli tecnici subiti dall'apparecchio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400