Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 09:22

GDM.TV

i più visti della sezione

I sindacati a Locri contro tutte le mafie

ROMA - Lavoro, sviluppo, legalità: sono le parole d'ordine che scandiscono le celebrazioni della Festa del Lavoro organizzata da Cgil, Cisl e Uil a Locri in occasione del Primo maggio.
«Dedichiamo il primo maggio - ha detto nei giorni scorsi il segretario generale della Cgil, Guglielmo Epifani, presentando la manifestazione - a una realtà colpita da un assassinio barbaro (il riferimento è vicepresidente del consiglio regionale della Calabria, Francesco Fortugno, ucciso nell' ottobre 2005). Non intendiamo lasciare il territorio nelle mani di nessuno. Andremo a Locri per non lasciare sola Locri e soprattutto i giovani».
Un primo maggio che sarà anche un momento di cordoglio e insieme un impegno per la pace dopo l'attentato di Nassirya.
Il sindacato sceglie dunque di fare quadrato, rilanciando il suo impegno a favore dello sviluppo, del lavoro, contro tutte le mafie, la criminalità organizzata che continuano a rappresentare un ostacolo al vivere civile e alla crescita produttiva del Mezzogiorno. Cgil, Cisl e Uil hanno scelto Locri (la Ugl terrà invece la sua manifestazione a Terni) come città simbolo della battaglia per la legalità: sarà qui che i tre segretari generali, Guglielmo Epifani, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti terranno il comizio finale.

«Abbiamo voluto continuare - ha ricordato Bonanni da pochi giorni alla guida della Cisl - l'impegno contro la mafia. Per ricordare alla classe dirigente italiana che la mafia si combatte attraverso lo sviluppo e non solo la repressione». Il numero uno della Uil Luigi Angeletti ha sottolineato la necessità di non cedere alla rassegnazione a fronte di una situazione economica negativa. «A Locri - ha spiegato nei giorni scorsi - il tasso di disoccupazione è il doppio di quello nazionale. Questa realtà porta a un sentimento di rassegnazione e questo è il vero problema».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia