Martedì 26 Gennaio 2021 | 17:04

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

Bariemergenza Covid
Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

Bari, Sos lanciato dalle guide turistiche: «Siamo senza lavoro da due anni»

 
PotenzaL'appello
Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

Basilicata, riapertura scuole: «Sui trasporti serve massima attenzione»

 
FoggiaControlli dei CC
Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

Rignano Garganico, 8 persone sorprese in bar sprovvisto di licenza: fioccano multe e sanzioni

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

Covid 19 a Taranto, positivi docenti del Conservatorio: sospese le lezioni

 
HomeIl caso
Crolla solaio di un capannone a S. Michele Salentino: un morto. Altri sotto le macerie

Crolla solaio di un capannone a San Michele Salentino: un morto. Altre persone sotto le macerie: 4 feriti gravi

 
LecceIl caso
Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

Lecce, donna morì cadendo dalle scale mentre lavorava: 6 indagati

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Lattanzio tra quattro giorni sarebbe stato a casa

Franco Lattanzio ROMA - Non aveva una famiglia propria e con entrambi i genitori deceduti il maresciallo capo dei carabinieri Franco Lattanzio deceduto a Nassiriya. Trentotto anni, il sottufficiale, che era in forza al Comando provinciale di Chieti, viveva a Chieti Scalo, in viale Abruzzo.
Veniva da una famiglia numerosa, oltre al fratello e alla sorella che vivono ancora a Pacentro, il sottufficiale aveva anche una sorella che vive a Sulmona(L'Aquila) e altre due sorelle emigrate: una in Australia e l'altra negli Stati Uniti.
I genitori, morti in un incidente stradale, li aveva persi alcuni anni fa. Lattanzio, nell'Arma da 18 anni, era in servizio a Chieti nel reparto Operativo del Comando provinciale da 8 anni.
«Era un bravissimo ragazzo, sotto il profilo professionale ed umano. Siamo davvero addolorati». Così il generale Giovanni Antolini, comandante della Regione Abruzzo Carabinieri, ha ricordato il maresciallo capo Franco Lattanzi, uno dei carabinieri deceduto nell'attentato a Nassiriya in forza al Comando provinciale di Chieti.

Doveva tornare a casa tra quattro giorni, a missione ultimata, la prima in zona di guerra, il maresciallo capo dei carabinieri Franco Lattanzio morto nell'attentato a Nassiriya. Lo ha detto il cognato, Gaetano Garofalo, marito di Rosaria, una delle sorelle della vittima che vive a Pacentro.
«Franco - ha detto Garofalo - ci telefonava spesso. Era sempre rassicurante e dalla sua voce non è mai trapelata alcuna sensazione di allarme. La missione, ormai, era quasi terminata e tra martedì e mercoledì sarebbe tornato a casa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400