Mercoledì 12 Dicembre 2018 | 10:56

GDM.TV

i più visti della sezione

Lattanzio tra quattro giorni sarebbe stato a casa

Franco Lattanzio ROMA - Non aveva una famiglia propria e con entrambi i genitori deceduti il maresciallo capo dei carabinieri Franco Lattanzio deceduto a Nassiriya. Trentotto anni, il sottufficiale, che era in forza al Comando provinciale di Chieti, viveva a Chieti Scalo, in viale Abruzzo.
Veniva da una famiglia numerosa, oltre al fratello e alla sorella che vivono ancora a Pacentro, il sottufficiale aveva anche una sorella che vive a Sulmona(L'Aquila) e altre due sorelle emigrate: una in Australia e l'altra negli Stati Uniti.
I genitori, morti in un incidente stradale, li aveva persi alcuni anni fa. Lattanzio, nell'Arma da 18 anni, era in servizio a Chieti nel reparto Operativo del Comando provinciale da 8 anni.
«Era un bravissimo ragazzo, sotto il profilo professionale ed umano. Siamo davvero addolorati». Così il generale Giovanni Antolini, comandante della Regione Abruzzo Carabinieri, ha ricordato il maresciallo capo Franco Lattanzi, uno dei carabinieri deceduto nell'attentato a Nassiriya in forza al Comando provinciale di Chieti.

Doveva tornare a casa tra quattro giorni, a missione ultimata, la prima in zona di guerra, il maresciallo capo dei carabinieri Franco Lattanzio morto nell'attentato a Nassiriya. Lo ha detto il cognato, Gaetano Garofalo, marito di Rosaria, una delle sorelle della vittima che vive a Pacentro.
«Franco - ha detto Garofalo - ci telefonava spesso. Era sempre rassicurante e dalla sua voce non è mai trapelata alcuna sensazione di allarme. La missione, ormai, era quasi terminata e tra martedì e mercoledì sarebbe tornato a casa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive

 
Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

Il Natale di Giovinazzo si accende con Christmas Lights

 
Il post partita di Cornacchini e Neglia

Il post partita di Cornacchini e Neglia