Domenica 09 Dicembre 2018 | 23:32

GDM.TV

i più visti della sezione

Il contingente, 2.600 gli italiani in Iraq

ROMA - Sono 2.600 i militari italiani attualmente presenti in Iraq. La missione Antica Babilonia si concluderà, secondo quanto annunciato in Parlamento dal ministro della Difesa, Antonio Martino, entro quest' anno. Il nuovo Governo potrebbe cambiare il calendario del ritiro.
A settembre del 2005 il contingente ha perso i primi 300 uomini, scendendo così da 3.200 a 2.900; altri 300 sono rientrati a gennaio, portando il totale attualmente presente a Nassiriya a 2.600. Entro giugno il contingente sarà tagliato di ulteriori 1.000 unità e per la fine dell'anno Antica Babilonia sarà conclusa e, ha annunciato Martino, sarà sostituita da una diversa missione, di natura sostanzialmente civile, che potrebbe essere simile all' impegno portato avanti dagli italiani in Afghanistan, con il team di ricostruzione provinciale (Prt) di Herat, una struttura mista civile-militare, con il compito di assistere gli iracheni nella ricostruzione del tessuto economico, sociale e amministrativo della provincia di Dhi Qar.

Questi i compiti del contingente svolti nei tre anni di permanenza in Iraq: creazione e mantenimento di un ambiente sicuro; concorso all' ordine pubblico e polizia militare; supporto alle attività di sminamento; rilevazioni biologiche e chimiche; assistenza sanitaria; gestione aeroportuale; supporto alle attività dell'Ufficio per la ricostruzione e l'assistenza umanitaria; ripristino di infrastrutture pubbliche essenziali. Per quanto riguarda l'addestramento, il Dipartimento del contingente italiano che si occupa del supporto tecnico-addestrativo e logistico alle forze di sicurezza irachene, ha finora formato circa 2.000 militari dell'Iraqi Army e circa 11.000 uomini appartenenti alle forze di polizia locali. Per gli aiuti, i militari italiani hanno completato in Iraq 118 progetti, 69 sono in corso e 22 in fase di finalizzazione per un impegno complessivo di 11,5 milioni di euro. Tra i progetti vi è la costruzione o ristrutturazione di 32 scuole, 6 strutture sanitarie, 12 strade, oltre a stazioni di pompaggio per l'acqua ed alla fornitura di attrezzature scolastiche. Gli italiani hanno anche contribuito alla salvaguardia del patrimonio archeologico del Paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

Bari, caso commissioni al Comune: il consigliere «muto» davanti alla telecamera

 
Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

Bari, si schianta contro un albero: muore 79enne, ferita la moglie

 
Lorem video dolor sit amet, consectetur

Lorem video dolor sit amet, consectetur

 
Treni, la partenza del primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

Treni, parte il primo Frecciarossa per Torino: ma in Puglia andrà «lento»

 
Portici-Bari, i tre gol biancorossi

Portici-Bari, i tre gol biancorossi

 
Corinaldo, la fuga e il crollo della balaustra che ha schiacciato i ragazzi in discoteca

La fuga e il crollo della balaustra che schiaccia i ragazzi in discoteca

 
F-104, la  storia di un mitoper tre generazioni di piloti

F-104, la storia di un mito
per tre generazioni di piloti

 
Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: segui la diretta

Portici - Bari, il punto con La Voce Biancorossa: rivedi la diretta

 
Porto di Taranto, ecco l' ingresso spettacolare della portaerei Cavour

Porto di Taranto, ecco l'ingresso spettacolare della portaerei Cavour