Mercoledì 27 Gennaio 2021 | 09:18

Il Biancorosso

Il post-partita
Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

Auteri incontentabile: «Dobbiamo migliorare»

 

NEWS DALLE PROVINCE

BariIl caso
Bari, 70 vigilantes a rischio nell’ex azienda del dg Arpal

Bari, 70 vigilantes a rischio nell’ex azienda del dg Arpal

 
HomeNel Tarantino
Grottaglie, trovato cadavere in un capannone: indagato per omicidio colposo titolare ditta edile

Grottaglie, trovato cadavere in un capannone: indagato per omicidio colposo titolare ditta edile

 
LecceSangue amaro
Rifiuti, sgominato traffico illecito anche a Lecce e Oria: 7 arresti

Rifiuti, sgominato traffico illecito anche a Lecce e Oria: 7 arresti

 
BrindisiIl caso
Brindisi, prende padellata in testa dalla compagna: scatena un putiferio al Perrino

Brindisi, prende padellata in testa dalla compagna: scatena un putiferio al Perrino

 
Foggiatragedia
Orta Nova, donna morta in casa: si pensa ad un omicidio

Orta Nova, donna di 48 anni accoltellata in casa alla gola: sospetti su un 46enne.
A dare l'allarme alcuni vicini Ft

 
Potenzaemergenza Covid
Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

Basilicata, riapertura scuole: intensificare controlli aree di sosta automezzi trasporto pubblico

 
BatL'incidente
Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

Barletta, furgone contro autocarro sulla Sp 21: muore agricoltore 73enne

 
MateraIl caso
Reati contro la Pubblica Amministrazione a Matera: 11 arresti e sequestrati 8,2 mln

Matera, truffa per fondi pubblici in agricoltura: 11 arresti, tra loro funzionari Ismea e Regione Basilicata. 22 indagati e sequestrati 8,2 mln. Le intercettazioni VD

 

Nessun senatore in Puglia per la Rosa nel Pugno

BARI - L'ufficio elettorale presso la Corte d'appello di Bari non ha riconosciuto alcun senatore in Puglia alla Rosa nel pugno che nei giorni scorsi aveva presentato nel capoluogo pugliese, così come in altre regioni italiane, un esposto con il quale contestava la ripartizione dei seggi al Senato. I responsabili dell'ufficio elettorale circoscrizionale - a quanto si è saputo - non hanno quindi condiviso l'interpretazione della legge fornita dal partito.
Secondo l'esposto, la legge elettorale prevede la ripartizione dei seggi all'interno della coalizione tra le sole liste collegate che abbiano ottenuto almeno il 3% dei voti validi. «Ma se la coalizione o la lista con il maggior numero di voti - veniva fatto rilevare - non ha conseguito almeno il 55% dei seggi (come è avvenuto in Puglia) la soglia di sbarramento non è in alcun modo prevista».
Invece - secondo l'esposto - è previsto che le coalizioni che abbiano conseguito sul piano regionale almeno il 20% dei voti validi e contengono al loro interno almeno una lista che abbia conseguito sul piano regionale almeno il 3% dei voti validi siano richiamate per il riparto. Secondo la Rosa nel pugno, quindi, è sufficiente che la soglia di sbarramento sia superata da una sola lista coalizzata.
«Le proiezioni non ufficiali del ministero dell'Interno nei giorni scorsi - concludeva la Rosa nel pugno - hanno ipotizzato riparti di seggi in ogni caso tra le sole liste che abbiano raggiunto il 3% e l'ipotesi è palesemente illegittima».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400