Sabato 15 Dicembre 2018 | 09:39

GDM.TV

Rincaro del petrolio - A Washington nei prossimi giorni le riunioni del G7, del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale, con un occhio particolare rivolto alla Cina

Washington - La sede del Fondo monetario internazionale La fiammata dei prezzi petroliferi ed i rischi che potrebbe avere sull'economia saranno al centro delle riunioni del G7, del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale, che si svolgeranno nel fine settimana a Washington. Gli occhi degli esperti internazionali si concentreranno sulle conseguenze della corsa del greggio, che oggi a Londra ha superato i 71 dollari, anche in considerazione delle crescenti tensioni con l'Iran, quarto produttore mondiale.
«L'economia mondiale si è comportata bene negli ultimi due anni», ha sottolineato il capoeconomista del Fmi, Raghuram Rajan. Infatti, il rialzo delle quotazioni del greggio negli ultimi due anni «ha avuto al momento un effetto meno nocivo sull'economia, di quanto ne avrebbe avuto 20 anni fa», ha aggiunto il segretario di Stato del ministero delle Finanze tedesco, Thomas Mirow.
Il Fondo Monetario Internazionale nei giorni scorsi ha avvertito che il rialzo del greggio può rallentare l'economia mondiale: un aumento dei prezzi del 10% circa potrebbe «comportare una minor crescita mondiale pari all'1-1,5%», ha stimato il vicedirettore delle ricerche del Fondo monetario internazionale, David Robinson, nel corso della conference call sulla presentazione dei primi tre capitoli del World Economic Outlook 2006. Nonostante il caro-petrolio, il Fmi nelle previsioni sull'economia mondiale che pubblicherà mercoledì prossimo dovrebbe rivedere al rialzo le stime di crescita, dal 4,3% previsto in settembre a circa il 5%.
L'impennata delle quotazioni del greggio potrebbe quindi minacciare l'equilibrio finanziario mondiale, perché appesantisce la bolletta energetica dei Paesi consumatori e pone i Paesi produttori a dover scegliere come investire i guadagni supplementari. «Il reinvestire i petrodollari sul mercato dei capitali internazionali aiuta a mantenere i tassi di interesse ad un livello basso negli Usa, contribuendo così a far crescere il deficit dei pagamenti correnti», ha constatato il Fmi in uno dei capitoli del rapporto sulle prospettive economiche mondiali pubblicato prima della riunione primaverile. Ma più il deficit sale, più i rischi di un ribasso dei dollari aumentano e questo «potrebbe spingere i tassi di interesse statunitensi significativamente al rialzo, provocando eventualmente una recessione», ha avvertito il Fondo.
La domanda di greggio da parte di Paesi come la Cina e l'India è un altro fattore che spinge al rialzo i prezzi del petrolio. La riunione del G7 coinciderà con la visita a Washington del presidente cinese Hu Jintao, che sarà ricevuto dal suo omologo americano, George W Bush. Il presidente Usa chiederà a Hu di impegnarsi nella rivalutazione dello yuan, che Washington vorrebbe per tentare di ridurre il colossale deficit commerciale con Pechino.
Il crescente peso della Cina sulla scena economica mondiale sarà all'ordine del giorno delle discussioni del Fondo sulla riforme delle quote-parti. Il direttore generale del Fmi, Rodrigo Rato, vorrebbe dare una rappresentanza maggiore ai Paesi emergenti, ma questo richiede una riforma del complesso sistema delle quote-parti fra i Paesi membri del Fmi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori