Sabato 16 Gennaio 2021 | 10:49

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

Materal'annuncio
Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

Pisticci, analisi tossicologiche saranno possibili nell'ospedale di Tinchi

 
PotenzaL'emergenza
Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

Vaccini anti covid, in Basilicata somministrate 7.261 dosi (52,8%)

 
Foggiaemergenza coronavirus
San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

San Nicandro Garganico, muore sindaco medico per Covid: virus contratto forse da un paziente

 
Leccetragedia evitata
Porto Selvaggio, donna resta bloccata sulla scogliera: salvata dai vigili del fuoco

Porto Selvaggio, donna resta bloccata sulla scogliera: salvata dai vigili del fuoco

 
TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Caro petrolio - Per le famiglie italiane prossima stangata su luce e gas

Bolletta Enel Un rincaro di 150 euro su base annua per le bollette della luce e del gas. A tanto ammonta, finora, l'impatto per le famiglie italiane del caro-greggio, in base agli aumenti scattati dal 1° aprile dell'anno scorso. A fare i conti è il Rie, "Ricerche industriali energetiche" di Bologna, che mette in guardia su un nuovo allarme per il futuro: se il prezzo del barile dovesse mantenersi sui 70 dollari attuali - spiega Davide Tabarelli, esperto tariffario del Rie - nei prossimi 12 mesi le tariffe della luce e del metano potrebbero registrare nuovi, ulteriori aumenti, rispettivamente di 51,4 e 42 euro su base annua. Portando la spesa delle famiglie a dover fare i conti con un'altra stangata di 93,4 euro. Che sommata a quella dell'ultimo anno porterebbe le bollette a sfiorare un rincaro totale di 250 euro dalla fine del 2004.
Se si considera la tariffa media nazionale (non solo cioè quella di riferimento per la famiglia tipo) nell'ultimo anno si è registrato un aumento di 1,7 centesimi di euro al chilowattora. Un rincaro che moltiplicato per i 307 miliardi di kwh consumati in 12 mesi dall'azienda Italia, porta l'aggravio per il sistema Paese a 5,1 miliardi di euro. Una cifra che risente fortemente della dipendenza dell'Italia dal petrolio: con l'uso di combustibili alternativi, come ad esempio il carbone, l'aggravio - spiega Tabarelli - si sarebbe infatti dimezzato, attestandosi a circa 2,5 miliardi di euro.
Tornando ai conti degli italiani, nell'ultimo anno, complice l'impennata dell'oro nero, la famiglia tipo - quella con 3Kw di potenza elettrica impegnata, consumi di 225 chilowattora di elettricità al mese e di 1.400 metri cubi di gas l'anno - ha visto crescere il proprio conto per la luce ed il gas di oltre 150 euro. Un conto che sale a 180 euro - sempre si base annua - se si confronta con quello dell'ottobre 2004 quando le tariffe energetiche cominciarono a subire l'effetto caro-barile.
Dal quarto trimestre 2004 all'ultimo aumento, scattato il 1° aprile scorso, le tariffe del gas - spiega Tabarelli - sono salite per le famiglie di 135 euro su base annua mentre per l'elettricità il rialzo si è attestato ad oltre 45 euro. Per quanto riguarda, invece, le previsioni sul prossimo futuro - prosegue l'esperto - l'andamento del greggio che continua a registrare rialzi mettendo a segno nuovi record lascia prevedere nuove stangate. C'è inoltre da segnalare che sulla luce si «sconta anche un forte squilibrio, accumulatosi negli ultimi trimestri, tra l'andamento dei costi del combustibile e i rincari scattati in base agli aggiornamenti trimestrali dell'Authority: gli aumenti sono stati infatti contenuti, in attesa di ribassi della materia prima che poi non si sono verificati».
Come dire, spazi di ammortizzazione come quelli utilizzati negli ultimi tempi per contingentare i rincari sui portafogli delle famiglie italiane, non ce ne sono più. Diversa, spiega ancora Tabarelli, la situazione per quanto riguarda il gas che «grazie ad un maggiore automatismo ha visto gli aumenti della materia prima scaricarsi più puntualmente in tariffa».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400