Venerdì 22 Gennaio 2021 | 20:43

Il Biancorosso

Serie C
Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

Calcio Bari, Maita: «Ho passato brutte giornate con il Covid 19»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

BrindisiIl caso
Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

Blitz dei Nas in due case di riposo a Brindisi e Potenza: chiuse per carenze igieniche

 
TarantoIl virus
Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

Covid 19 a Grottaglie, dipendenti comunali positivi: chiusi gli uffici

 
Covid news h 24Al San Giacomo
Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

Covid, la denuncia della Lega: «A Monopoli niente test rapidi: bisogna andare a Bari»

 
PotenzaIl caso
Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

Melfi, in auto con 4 quintali di cavi di rame: denunciato

 
FoggiaLa novità
Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

Policlinico di Foggia, nasce il primo reparto di Andrologia in Puglia

 
LecceLa convenzione
Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

Lecce, nasce il 'Parco della Giustizia' su terreno confiscato alla mafia

 
MateraNel Materano
Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

Mafia, sequestrati beni a capoclan lucano: case, mezzi e contanti

 
BatNella Bat
Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

Droga, condanne definitive per sette trafficanti di Andria

 

i più letti

Perugia - Mamma distratta lascia figli a scuola ma è seggio

PERUGIA - Due fratellini di scuola elementare sono stati, stamani, gli inaspettati ospiti di un seggio elettorale di Perugia, restando per tre ore in compagnia di poliziotti, preside e maestra: la mamma, distratta da un impegno di lavoro, li ha infatti accompagnati a scuola, non pensando al fatto che le lezioni erano sospese poichè la struttura è sede di seggio elettorale, poi ha spento il telefonino e si è allontanata.
E' successo intorno alle 8.25 nella scuola elementare Comparozzi, in via Magno Magnini, sede di tre seggi elettorali, i numeri 35, 36 e 37.
Zaino in spalla, i due fratellini - un maschio che frequenta la quinta elementare e una femmina di terza - sono entrati nella scuola tra lo stupore dei presenti. Sono subito stati avvicinati dal personale di polizia in servizio ai seggi, che, a turno, ha provveduto a fare compagnia ai bambini, offrendo loro anche la frutta e le merendine che gli stessi poliziotti avevano in dotazione. Gli agenti hanno anche pensato di intrattenere i bambini consegnano loro fogli di carta e matite per disegnare.

Nel frattempo è stata la stessa polizia ad allertare il personale scolastico: sul posto sono quindi giunti il preside della scuola e la maestra della bambina, che sono rimasti con gli alunni fino all'arrivo della mamma.
La donna, una polacca - si è appreso in questura - aveva un colloquio di lavoro e per questo motivo, dopo avere accompagnato i figli a scuola, aveva spento il cellulare. Solo dopo averlo riacceso, tre ore più tardi, ha visto le numerose chiamate giunte dalla scuola ed è andata a riprendere i figli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400