Sabato 16 Gennaio 2021 | 01:54

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

TarantoIl processo
Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

Taranto, bimbo morto di tumore: indagati 9 dirigenti ex Ilva

 
Potenzala «trovata»
Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

Potenza, protesta ristoratori tra bicchieri di prosecco, musica e ironia

 
Barila scorsa notte
Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

Valenzano, ignoti rubano olio prodotto da terre confiscate alla mafia

 
Batemergenza Covid
Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

Barletta, attivati 23 posti di terapia intensiva. Lopalco: «Pronti a possibile terza ondata»

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

Il sindaco Emiliano e il governatore Vendola: oggi Bari ha detto basta

IL SINDACO, OGGI ABBIAMO LANCIATO LA SFIDA
«Oggi abbiamo lanciato una sfida, oltre a riparare gli errori del passato. Dobbiamo tornare a riimmaginare un nuovo rapporto tra la città e il mare, un grande sogno più condiviso per il futuro». Lo ha detto il sindaco di Bari, Michele Emiliano, parlando con i giornalisti subito dopo l'abbattimento dell'edificio di Punta Perotti.
«Dopo la tristezza di oggi - ha continuato il sindaco - abbiamo di fronte una sfida entusiasmante. L'abbiamo lanciata oggi: riprogettare Bari a partire da questa area e per questo abbiamo lavorato un anno. Siamo pronti a lanciare questa sfida, per costruire, a partire da qui, un nuovo quartiere della città, un quartiere che tenga conto degli errori che abbiamo commesso nel passato, un quartiere che tenga conto degli errori fatti e che verrà progettato anche con l'aiuto della Biennale di Venezia, della Mostra di architettura che ha indetto un grande concorso di progetti, esteso in tutto il mondo».
«E noi ci auguriamo - ha aggiunto - che questo nuovo quartiere simboleggi la voglia di Bari di confrontarSi con le culture di tutto il mondo, con le religioni, con le cose che non conosciamo, con le cose che dobbiamo imparare». «Dopo di che - ha sottolineato - credo che riflettere su quello che è accaduto è una cosa che dobbiamo fare anche in silenzio, senza buttarla in politica, perchè qui non c'è nulla di cui essere soddisfatti, proprio nulla, in questa giornata».
Il sindaco di Bari ha comunque ammesso che «oggi in effetti in questa città c'è un bel po' più di luce» e ha aggiunto di voler «costruire una città in cui progettare in maniera condivisa in modo tale che eventi del genere non accadano più». Sarà, secondo Emiliano, «una fatica fatta di lavoro quotidiano ben fatto, di rispetto di regole tutti i giorni, di recupero del prestigio anche dell'amministrazione comunale». «E' necessario - ha sostenuto - che la legalità sia tutelata prima di tutto dal comune di Bari, non solo dai magistrati».
Questo significherà, secondo Emiliano «alleggerire il lavoro di una magistratura straordinaria, quella di Bari, che è un pilastro fondamentale della nostra democrazia assieme alla libera stampa: probabilmente questa città non sarebbe cambiata come è cambiata senza una stampa libera».

VENDOLA, FINALMENTE SI RICOMINCIA
«Questa è una città che conviveva con i veleni, che consentiva che mille ferite ne fossero infette. Oggi finalmente questa città ha detto basta e di qui si ricomincia». Così il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, ha commentato l'abbattimento di Punta Perotti. Vendola ha raggiunto l'area destinata ai giornalisti circondato dalle bandiere degli ambientalisti.
«Questa è una città pazzesca - ha detto Vendola - questa è una città che ha inaugurato una spiaggia sull'amianto, questa è una città che non riusciva a bonificare uno dei siti al mondo più importanti di amianto, il sito Fibronit».
«Il primo atto della mia giunta - ha continuato Vendola - è stato mettere 10 milioni di euro a disposizione del sindaco di Bari, Emiliano, per bonificare il sito Fibronit, questa è una città che conviveva con i veleni: oggi ha detto basta».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400