Mercoledì 12 Agosto 2020 | 14:48

Il Biancorosso

serie C
Vivarini, Auteri e i «due» Bari

Vivarini, Auteri e i «due» Bari: grandi cambi o tanta fantasia

 

NEWS DALLE PROVINCE

Baricontagi
Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

Coronavirus, l'appello di Decaro su Facebook: «Usate la mascherina»

 
Bati fatti nel 2018
Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

Trani, rapinarono e sequestrarono un autotrasportatore: arrestati padre e figlio

 
Leccenel basso salento
Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

Gagliano del Capo, si intrufola in casa di una donna e tenta di violentarla: arrestato

 
Foggiala decisione
Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

Foggia, notificata custodia in carcere per Cristoforo Aghilar, ultimo catturato dopo la maxi-evasione

 
BrindisiTRAGEDIA
Brindisi, scontro auto-scoote: muore motociclista 51enne

Mesagne, scontro auto-scooter: muore motociclista 51enne

 
TarantoLA NOMINA
L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

L'ex ciclista Sardone tra gli esperti di Emiliano: si occuperà di Taranto 2026

 
PotenzaIL CASO

Aiuti alle imprese colpite da crisi: c'è un caso Viggiano, il sindaco prende i soldi del bando comunale

 
MateraNel Materano
Policoro, gasolio venduto illecitamente: 8 indagati

Policoro, gasolio venduto illecitamente in stazione di servizio «abusiva»: 8 indagati

 

i più letti

Vertice a Dubai per omicidio in Puglia

BARI - L'indagine della Dda di Bari che ha portato all’arresto di 15 presunti affiliati a due clan georgiani con basi in tutta Europa è stata chiamata 'Skhodka', che in russo significa summit. Fa riferimento ai vertici di queste organizzazioni mafiose che periodicamente si...
BARI - L'indagine della Dda di Bari che ha portato all’arresto di 15 presunti affiliati a due clan georgiani con basi in tutta Europa è stata chiamata 'Skhodka', che in russo significa summit. Fa riferimento ai vertici di queste organizzazioni mafiose che periodicamente si incontravano per eleggere e nominare i propri affiliati, chiamati 'ladri in leggè, e per “risolvere, non sempre in maniera bonaria – ha detto in conferenza stampa Luisa Pellizzari, direttore Sco – le frizioni interne all’organizzazione”.

Questi vertici si sono tenuti in diverse città del mondo. Nel 2011 ce n'è stato uno a Milano. Successivamente a Dubai proprio sulle interferenze nelle estorsioni sulle spedizioni da due agenzie baresi. E’ a Dubai, il primo dicembre 2011, che si è decisa la morte di 'Rezo', il 51enne ucciso a Bari nel gennaio 2012, già sfuggito ad un agguato ad ottobre 2011 dopo che nell’agosto precedente aveva accoltellato un esponente del clan rivale, nella stessa piazza dove poi ha perso la vita.

A portare gli inquirenti sulla strada della mafia internazionale, è stato un tatuaggio sul corpo della vittima, che ne ha raccontato la storia criminale. Quindi sono state avviate indagini in tutta Europa, e oltre, per ricostruire l’organigramma di questi gruppi criminali. Contestualmente agli arresti sono state eseguite nelle ultime ore numerose perquisizioni. In una delle abitazioni di Praga, una lussuosa villa, nella disponibilità del capoclan Merab, catturato in Ungheria, sono stati trovati e sequestrati 100.000 euro e documentazione contabile.

Gli investigatori ritengono si tratti di parte della cosiddetta 'obshak', la cassa comune dove confluiscono tutte le somme derivanti dalle attività illecite nelle varie parti del mondo. “In un rapporto dell’Interpol risalente al 1995 – ha detto il procuratore di Bari, Antonio Laudati – il valore di questa cassa era stimato in circa 105 milioni di dollari”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400