Giovedì 13 Dicembre 2018 | 09:37

GDM.TV

La Ducati in cerca di conferme

E' sempre stata la moto più veloce ma non sempre è riuscita ad essere costantemente protagonista della scena della MotoGP. Il 2006, però, per la Ducati potrebbe essere l'anno buono per dare il definitivo attacco al titolo Mondiale delle 4 Tempi. Il riconfermato Loris Capirossi ed il nuovo arrivato, lo spagnolo Sete Gibernau, per motivi diversi, hanno lo stesso obiettivo, dimenticare la stagione passate e puntare a quella nuova da protagonisti. I due hanno già intrapreso questa strada forti dei risultati ottenuti nell'ultima sessione di test pre-campionato svoltisi proprio sulla pista di Jerez, al termine di un lungo e produttivo inverno dedicato ai test e allo sviluppo della Desmosedici GP6 in Europa, Asia e Australia.
Nei test Irta sulla pista andalusa, infatti, Capirossi, al quarto anno con la squadra italiana, e Gibernau, che sarà all'esordio in sella alla Desmosedici GP6, hanno chiuso con il primo e secondo miglior tempo: certamente un buon risultato per le Ducati gommate Bridgestone, che infonde fiducia ma che tiene pur sempre gli uomini della squadra di Borgo Panigale concentrati e pronti a dare il massimo. Sarà anche il debutto in gara della Desmosedici GP6, evoluzione della moto che lo scorso anno ha vinto due GP, progettata con l'obiettivo di permettere ai piloti prestazioni il più costanti possibili durante il corso della gara e per tutti e 17 gli appuntamenti iridati.
Loris Capirossi è stato veloce durante i test invernali di Phillip Island, Sepang e Jerez, ma domenica 26 marzo lo aspetta «test» più severo. Vincitore di tre GP negli ultimi tre anni insieme al Ducati Marlboro Team, Loris vorrebbe iniziare alla grande fin da questo primo, attesissimo appuntamento del 2006. «Credo che siamo ben preparati per questa prima gara. In questo momento la Squadra e la Bridgestone sono veramente forti e, con le modifiche apportate durante l'ultimo test a Jerez, la mia moto mi dà un feeling perfetto su questo tracciato. Trovare il miglior set-up per la Desmosedici GP6 non è il compito più semplice del mondo, ma ora siamo a posto e spero che quello che abbiamo imparato durante questa sessione di prove potrà tornarci utile anche su altri circuiti», dice il campione di Borgo Rivola. «Quest'inverno abbiamo lavorato molto. La moto è molto migliorata rispetto al passato, il motore è più «facile» e anche le gomme hanno fatto un bel passo avanti: complimenti alla Bridgestone, che ha fatto davvero un ottimo lavoro». «Jerez è un bel circuito, divertente e tecnico. Qui per andare forte occorre una moto ben bilanciata e tanta fiducia nell'anteriore, per attaccare i curvoni come si deve» conclude Capirex.
Terminati con successo e ottimi tempi i test invernali di Jerez, Sete Gibernau è pronto per la sua prima gara con il Ducati Marlboro Team. Aumentando costantemente il suo affiatamento con la Desmosedici GP6, lo spagnolo ha mostrato di possedere un ottimo passo in sella alla moto italiana. «Voglio ringraziare il Team e la Bridgestone per l'incredibile lavoro che hanno fatto: adesso non vedo l'ora che cominci la stagione. Correre la prima gara del Campionato a casa non è certamente facile, ma credo di non ricordare nulla di semplice in questo campionato. Sarà un anno impegnativo, ma saremo forti e manterremo concentrazione per tutti e 17 gli appuntamenti. Sono pronto a lottare e a dare tutto me stesso: se arriveranno i risultati credo che l'entusiasmo sarà incontenibile», dice Sete.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Strasburgo: gli spari, i morti, i blitz, la gente in fuga

Strasburgo: gli spari, il morto, i blitz, la gente in fuga

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia

 
Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi

Bisceglie, topo in ospedale sulla porta del reparto Infettivi  
Sindaco: «Indagheremo»

 
Calendario, storie e immagini

Calendario, storie e immagini

 
Rivivi la  "Mangusta" interforze

Rivivi la "Mangusta" interforze

 
Noi siamo la Marina: gli incursori

Noi siamo la Marina: gli incursori

 
Calendario, palombari e incursori

Calendario, palombari e incursori

 
Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, la diretta del prepartita

Bari - Troina: il punto con La Voce Biancorossa, diretta prepartita

 
Corrieri della droga: con i bus di linea da Milano la portavano in Puglia

Sui bus di linea da Milano in Puglia con la droga in valigia: 22 arresti VIDEO

 
Cristina, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la ciabattina

Cristina, 37 anni, da Laterza a La Spezia e ritorno per fare la «ciabattina»

 
Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

Sede Casapound sequestrata, il gip: «Pericolo nuove aggressioni fasciste»

 
Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolita le darsene abusive

Parco del Gargano, 6 anni dopo la sentenza, demolite le darsene abusive