Lunedì 17 Dicembre 2018 | 14:58

GDM.TV

Il Nord-est promosso: è leader non solo in produttività

VENEZIA - Non solo produzione, export e occupazione, il Veneto, crisi congiunturali a parte, vince come modello anche in immigrazione. E' quanto sostiene Danilo Marini, direttore della Fondazione Nord Est, commentando il rapporto Caritas.
«Vicenza e Treviso - rileva Marini - sono storicamente le due province più votate, ma ciò è legato alla loro storia industriale». «A favorire con successo l'integrazione - sottolinea - è la struttura territoriale della regione, i mille campanili e l'assenza di grandi centri urbani, infatti, ha portato a favorire il rapporto tra le persone, il reciproco aiuto e a superare le diffidenze». «Non è un caso che, per esempio - dice Marini -, Padova abbia problemi, seppur non eccezionali, con l'immigrazione nella zona di via Anelli, mentre a San Pietro Mussolino, nel vicentino, tutto fila liscio nonostante il 20% della popolazione sia extracomunitario». «A favorire i processi - prosegue Marini - è stata la grande solidarietà, con associazionismo cattolico e laico in testa, che subito si è mossa quando il fenomeno è diventato evidente e anche problematico: un fatto che ha inciso nel ridurre le frizioni e favorire la tolleranza e la collaborazione».
Poi sono arrivate le imprese e le istituzioni pubbliche «in modo disomogeneo - avverte Marini - e senza una precisa strategia, ma al di là di ciò i vari soggetti hanno costruito velocemente una rete che ha permesso di assecondare le esigenze del territorio di ospitalità e di reciproco sviluppo».

L'immigrazione in Veneto è fenomeno - secondo i dati della Fondazione Nord Est - necessario per equilibrare la situazione demografica con i veneti a saldo zero tra nati e morti e una popolazione stabile se non in crescita, proprio grazie a quelli che già vengono chiamati i nuovi veneti, che qui si trovano bene, fanno figli che si integrano e, a seconda delle etnie, proseguendo in modo più o meno deciso le tradizioni delle loro famiglie e delle terre d'origine come accade, ad esempio, per i cinesi.
Un fenomeno, quello dell'immigrazione, che a Vicenza, ad esempio, è stato determinante per il settore produttivo della concia affidato pressochè integralmente ad addetti africani - dice Marini - mentre in tutta la regione l'edilizia non è più attività di addetti locali ma è affidata a extracomunitari dell'est Europa. «Secondo le nostre rilevazione - avverte Marini - la manodopera immigrata sta superando le richieste del manifatturiero, tanto che si rivolge sempre più ai servizi, alla sanità, alla persona, all'alberghiero e al comparto delle pulizie avviandosi a una nuova trasformazione».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Inaugura il Villaggio di Babbo Natale: luci, musica e file di un'ora per incontrarlo

Luci, musica e lunghe file per incontrare Babbo Natale: inaugurato il Villaggio

 
"Cane Secco" si lancia col paracadutelo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

"Cane Secco" si lancia col paracadute
lo youtuber tra le braccia dei Carabinieri

 
Afghanistan, il ministro Trentaporta il saluto di tutto il Paese

Afghanistan, il ministro Trenta
porta il saluto di tutto il Paese

 
Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolosul set dello sceneggiato "I due soldati"

Afghanistan, i bersaglieri della Pinerolo
sul set dello sceneggiato "I due soldati"

 
Afghanistan, le immagini del ministro Trentain occasione del saluto della Brigata Pinerolo

Afghanistan, le immagini del ministro Trenta
in occasione del saluto della Brigata Pinerolo

 
Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia