Venerdì 15 Gennaio 2021 | 16:46

Il Biancorosso

l'evento
Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno a tutti i nostri tifosi

Bari calcio, 113 anni del club. Il presidente: «Dedico il compleanno ai nostri tifosi»

 

i più visti della sezione

NEWS DALLE PROVINCE

PotenzaDifesa ambiente
No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

No a deposito nucleare: Basilicata e Puglia stabiliscono un percorso comune

 
Bari
Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

Tra Bari e Matera accordo di collaborazione su cultura, turismo e ambiente

 
TarantoL'operazione
Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

Taranto, Guardia Costiera contro la pesca di bianchetto: sequestri e 4mila euro di multa

 
MateraL'intervista
Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

Matera, prefetto Argentieri: «La percezione sociale porta la gente a stupirsi anche per un furto»

 
Batnel Barese
Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

Bisceglie, mamma positiva al Covid dà alla luce neonato

 
LecceNel Leccese
Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

Otranto, scatola con 20kg di petardi trovata in bidone immondizia

 
FoggiaDalla polizia
Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

Foggia, viola il divieto di avvicinamento alla ex: arrestato 59enne

 
BrindisiIl caso
Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

Brindisi, muore a 19 anni al Perrino: 2 medici indagati

 

i più letti

L'Etna bianco di neve, 100 turisti bloccati. Interrotti i collegamenti con le isole siciliane

Il vulcano EtnaPALERMO - Si cerca di aprire un varco sulla strada che da Nicolosi (Catania) porta sul versante del Rifugio Sapienza sull'Etna. Mobilitati tutti i mezzi e le forze dell'ordine disponibili. Ancora bloccati negli alberghi in quota numerosi turisti e gitanti che ieri pomeriggio a causa della bufera di neve e vento con raffiche che hanno toccato i 120 chilometri orari, non hanno potuto fare rientro a valle. Si tratta di almeno 45 persone al Rifugio Sapienza, 38 all'hotel Corsaro e di una ventina al Grand Hotel.
Difficile riuscire a rendere transitabile la strada Nicolosi perchè la bufera in alcuni punti ha accumulato fino a 5 metri e mezzo di neve. Chiusa la «MareNeve» che da Zafferana Etnea porta in quota sul vulcano. Situazione difficilissima anche a Floresta (Messina) il Comune più alto dell'Isola, dove nevica ininterrottamente da sabato e dove si è formato un manto di oltre 2 metri. Sono interrotte le linee elettriche e telefoniche. Il piccolo centro è completamente isolato e gli abitanti sono al buio e al freddo ormai da quasi 48 ore. Anche a Cesarò, sempre sui Nebrodi messinesi, nevica da sabato e la coltre nevosa varia dagli 80 centimetri al metro e 20.

Chiuse al transito le statali 116 tra Randazzo (Catania) e Ucria e Floresta nel Messinese tra i chilometri 5 e 22, e la 289 tra Cesarò San Fratello. Le altre arterie sono transitabili solo con catene montate come la 120 tra Cesarò e Troina e Nicosia (Enna). Obbligo di catene al seguito molte strade dell'Ennese per la neve che da ieri sera continua a cadere su tutta la provincia. Catene al seguito obbligatorie anche sull'autostrada A19 Palermo Catania nel tratto di Tremonzelli (Palermo), dove cinque giorni fa la neve era stata così fitta da determinare la chiusura al traffico di un tratto autostradale.
Una trentina di centimetri di neve sono caduti sui Comuni delle Alte Madonie in provincia di Palermo, tra le Petralie, Gangi e Geraci Siculo dove le strade sono transitabili con catene al seguito. Catene montate invece sulla strada provinciale per raggiungere la stazione sciistica di Piano Battaglia.
Questa mattina è cominciata la conta dei danni causati dal forte vento di ieri, che nell'Ennese ha divelto alberi e cartelloni pubblicitari, scoperchiato edifici e strutture aziendali. Stessa situazione anche a Palermo, con decine di interventi dei vigili del fuoco per tutta la giornata di ieri.

ANCORA INTERROTTI COLLEGAMENTI CON ISOLE SICILIA
Sono ancora interrotti a causa del forte vento di maestrale e del mare agitato i collegamenti tra la Sicilia e le sue isole minori. Le avverse condizioni meteo hanno impedito ai mezzi della Siremar di raggiungere Pantelleria, le Egadi, Lampedusa e Linosa, Ustica e le Eolie dove pero il traghetto «Piero della Francesca» della Siremar, partito da Milazzo, ha potuto stamani servire le isole più grandi, mentre per tutte le altre continua il black out dei traghetti iniziato sabato. Sul «Piero della Francesca» si sono imbarcati un centinaio di passeggeri che da ieri mattina erano bloccati a Milazzo e diversi camion carichi di derrate alimentari che erano in attesa di effettuare le consegne nell'arcipelago.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400