Domenica 16 Dicembre 2018 | 19:02

GDM.TV

Spionaggio elettorale - Storace: «Una calunnia grande come una casa». Silvio Berlusconi invita ad «accertare la verità», mentre il centrosinistra chiede al ministro dell'Interno, Giuseppe Pisanu, di riferire sulla vicenda

ARRESTO DETECTIVE: STORACE, CALUNNIE; UNIONE ATTACCA ANSA BERLUSCONI, ACCERTARE VERITA'; PISANU PRONTO A RIFERIRE IN AULA (ANSA) -
ROMA - «Una calunnia grande come una casa», che «non servirà ad intimidirmi». Il ministro della Salute, Francesco Storace, reagisce all'inchiesta della procura di Milano che ha portato all'arresto di 16 persone accusate di spionaggio politico per danneggiare i suoi avversari (Piero Marrazzo e Alessandra Mussolini) alle elezioni regionali del Lazio dello scorso anno. Il premier Silvio Berlusconi invita ad «accertare la verità», mentre il centrosinistra chiede al ministro dell'Interno, Giuseppe Pisanu, di riferire sulla vicenda. Il titolare del Viminale si dice pronto ad attenersi alle decisioni del Parlamento ed il presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini ha convocato per martedì la conferenza dei capigruppo per esaminare la richiesta dell'opposizione.
STORACE, CALUNNIE E LINCIAGGIO - Il ministro della Salute ha convocato una conferenza stampa per chiarire la sua posizione. «Da una parte - ha spiegato - ci sono i giornali, dall'altra la Procura di Milano, in mezzo c' è una calunnia grande quanto una casa. L'agenzia investigativa di Pierpaolo Pasqua (uno degli arrestati, ndr) ha soltanto fatto una bonifica per noi perchè temevamo che ci spiassero in campagna elettorale». Storace ha quindi contestato i media. «Io non attacco la magistratura - ha detto - ma c'è una immonda campagna di stampa» e un atteggiamento negativo «da parte della sinistra». Il ministro ha parlato di «schizzi di fango», di «sterco», di «linciaggio» e di un «calendario che ci ricorda che siamo a trenta giorni dal voto».
BERLUSCONI, ACCERTARE LA VERITA' - «Non si può neppure ipotizzare un utilizzo dei poteri dello Stato a fini politici», ha affermato Berlusconi commentando le critiche del centrosinistra. «Si deve - ha sostenuto - accertare la verità e da parte mia ho sempre assolutamente garantito che noi siamo liberali e che la nostra posizione è sempre di assoluta trasparenza». Il vicepremier Gianfranco Fini, da parte sua, ha espresso «piena solidarietà» a Storace, «di cui capisco l'indignazione per il tentativo in atto di diffamarlo, montando un caso che non esiste». Stretti attorno all'ex presidente del Lazio anche gli altri ministri di Alleanza Nazionale, da Gianni Alemanno ad Altero Matteoli a Mario Landolfi.
PRODI, GRANDE PREOCCUPAZIONE - Dure invece le critiche dell'Unione. Il leader del centrosinistra Romano Prodi ha detto di aver «letto con molta attenzione e grande preoccupazione quanto scritto oggi da alcuni quotidiani. Mi auguro che si facciano tutte le indagini e si sappia esattamente cosa è successo». Il segretario dei Ds, Piero Fassino, ha auspicato che Storace «avverta la responsabilità e la sensibilità di compiere atti che rasserenino la campagna elettorale: non può far finta di nulla, visto che gli organi inquirenti hanno ritenuto di dover coinvolgere nell'indagine uomini vicinissimi a lui». Per il presidente della Margherita, Francesco Rutelli, il ministro della Salute «ha il dovere di dire pubblicamente tutto quello che sa a proposito della gravissima vicenda di spionaggio e tentativo di inquinamento della campagna elettorale che sta emergendo in queste ore».
PISANU, PRONTO A RIFERIRE IN PARLAMENTO - Dagli esponenti del centrosinistra si sono susseguiti gli inviti al ministro Pisanu a riferire in Parlamento sulla vicenda. E in serata il Viminale ha fatto sapere che Pisanu «come sempre, si atterrà alle decisioni del Parlamento, naturalmente nei limiti delle proprie competenze istituzionali e tenuto conto che le stesse indagini sono ancora in corso. Mentre la polizia giudiziaria continua a dare la sua totale collaborazione alla magistratura inquirente - ha proseguito - l'amministrazione dell'Interno è impegnata a garantire, su ogni altro fronte, la sicurezza, l'ordine pubblico ed il corretto svolgimento della competizione elettorale». A stretto giro Casini ha fatto sapere di aver convocato per martedì prossimo la conferenza dei capigruppo che si dovrà esprimere sulla richiesta dell'opposizione.
MUSSOLINI, DA BERLUSCONI GARANZIA PIENA LUCE - Sulla vicenda ha attaccato anche una delle presunte «vittime» dello spionaggio, la leader di Alternativa Sociale, Alessandra Mussolini. «Berlusconi - ha spiegato - mi ha assicurato in modo drastico che farà luce su questa brutta vicenda». A Storace, la nipote del Duce ha chiesto spiegazioni. «I fatti in contestazione, al di là dei profili personali - ha affermato - rischiano di compromettere pesantemente la credibilità dei vertici di un partito, An, che fa parte della coalizione di centro destra. E' importante che rispetto al corpo elettorale, con la massima trasparenza, chi è coinvolto in tali fatti si assuma le proprie responsabilità politiche».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MULTIMEDIA

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

Nuovo video per BandAdriatica, Elisa canta con Calcutta, il progetto Party Hard racconta Taranto

 
Rotonda - Bari:  il punto con La Voce Biancorossa, segui la diretta

Rotonda - Bari: il punto con La Voce Biancorossa Rivedi la diretta

 
Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

Torre Guaceto: masseria rurale trasformata in resort, sequestri

 
Decennale della Regia Aeronauticail Re passa in rassegna 4mila piloti

Decennale della Regia Aeronautica
il Re passa in rassegna 4mila piloti

 
Il bimotore Savoia Marchetti S 55uno dei simboli del progresso italiano

Il bimotore Savoia Marchetti S 55
uno dei simboli del progresso italiano

 
Inaugurazione aeroporto di Bariintitolato a Umberto di Savoia

Inaugurazione aeroporto di Bari
intitolato a Umberto di Savoia

 
Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

Kosovo, l'attività del 5° Reggimento alpini

 
Calendario, l'uomo e la tecnologia

Calendario, l'uomo e la tecnologia